Pergolati fai da te

il giardino

Durante l’estate e le stagioni miti se si ha a disposizione del giardino è bello allestire uno spazio, anche permanente, per creare un angolo di relax all’aperto ma al riparo dalla calura.
 Si può costruire un gazebo oppure un pergolato, che avrà un aspetto molto più naturale.

Normalmente non esistono controindicazioni alla costruzione di un pergolato, ma prima di cominciare con i lavori è opportuno chiedere conferma presso l’ufficio tecnico del proprio comune di residenza, in modo da ottenere gli eventuali permessi necessari.
Il pergolato può essere realizzato in muratura o metallo, ma la soluzione più aggraziata è certamente quella in legno, che una volta posato andrà trattato per renderlo impermeabile e resistente all’azione degli agenti atmosferici.



Ecco come procedere per realizzarlo autonomamente:


– Si scavano le buche per alloggiare i pali di sostegno del pergolato, una volta inseriti andranno fissati a terra con una colata di cemento; la buca deve essere abbastanza profonda da garantire stabilità alla struttura


Balcone– Nel caso si appoggi il pergolato a una pavimentazione già esistente è opportuno utilizzare delle piastre bullonate con l’apposito kit di montaggio che si trova nei negozi di bricolage


– Una volta posati e stabilizzati i pali di sostegno si posano le travi, orizzontali o oblique a seconda della copertura che si vuole utilizzare: se la copertura è chiusa meglio creare una pendenza per far defluire la pioggia, se la copertura è leggera e areata si può scegliere di posare le travi orizzontalmente


- Si fissano le travi ai pali di sostegno con dei bulloni adeguati, la struttura deve essere stabile e resistente


– Si ricoprono le travi in legno col materiale prescelto: si possono utilizzare tegole, tessuti leggeri, teli in plastica impermeabile, oppure con un po’ di pazienza si possono piantare attorno alla struttura delle piante sempreverdi e rampicanti che doneranno un aspetto molto più naturale alla struttura.

Le piante più adatte a ricoprire un pergolato sono le sempreverdi, ma sono adatte anche le piante che cambiano le foglie con le stagioni, perché comunque assicurano una folta presenza di chioma durante i mesi estivi.
 Le più adatte sono certamente l’edera rampicante che cresce molto velocemente, le bouganville e le piante da frutto come la vite che per natura segue il proprio sostegno.