Come prendersi cura degli animali esotici

CURA DEGLI ANIMALI  ESOTICI

Amore per gli animali o amore per l’esotico e l’originalità? Se vi piacciono gli animali meno consueti del solito non è certo sbagliato. Avete il desiderio di allevare un animale diverso e siete attratti da iguane, serpenti e ragni? Nulla vieta di assecondare il vostro gusto, purché siate consapevoli degli obblighi nei confronti dell’animale che questo comporta e siate pronti ad accudirli secondo le loro necessità. Vediamo come prendersi cura degli animali esotici:

CURA DEGLI ANIMALI ESOTICI: SERPENTE – Se volete allevare un serpente dovete sapere che in Italia, per legge, è vietato tenere serpenti velenosi, quindi dovrete scegliere tra boa, pitoni o quelli appartenenti al genere Lampropeltis, decisamente più adeguati alle dimensioni di un appartamento. Il serpente necessita di un terrario e tenerlo in casa ha un costo abbastanza sostenuto. Vi consigliamo di non maneggiarlo troppo perché non ama questo genere di trattamento.

LEGGI ANCHE: I nuovi animali da compagnia

CURA DEGLI ANIMALI ESOTICI: IGUANA – Un altro animale da compagnia atipico è l’iguana. Vegetariana, spesso muore per gli errori che vengono fatti nell’allevarla. L’iguana ha bisogno di umidità costante e di un terrario che le permetta agevolmente di muoversi.

CURA DEGLI ANIMALI ESOTICI: INSETTO STECCO E REGNI – Molto gettonato è l’insetto stecco, forse per la relativa facilità di gestione. In natura vive sugli alberi, quindi ha bisogno di una gabbia più alta che larga. Necessita di umidità, ma basta vaporizzare acqua nella gabbia al tramonto per accontentarlo. Allevare ragni richiede invece una buona competenza: informatevi bene se avete questa passione. Divertitevi pure ad accudire animali inconsueti, ma usate sempre il buonsenso.