Come scegliere spazzole e pettini per gatti

Il pelo dei gatti deve essere pettinato con cura, per evitare che si formino nodi. Durante la pulizia, i gatti possono infatti inghiottire il pelo in eccesso, che formerà delle ‘palle’ pericolose per l’animale. Vediamo assieme le migliori spazzole e pettini per curare il manto peloso dei nostri amici a quattro zampe.

CINQUE COSE CHE NON POSSONO MANCARE NEL CORREDO DEL GATTO

  • Scegliete un pettine in metallo a denti larghi per pettinare il gatto ogni giorno. Nei negozi specializzati potrete trovare il modello migliore a seconda se il vostro gatto ha il pelo corto oppure lungo.
  • Scegliete un’impugnatura in legno, in quanto è antibatterica e molto pratica. Potrete inoltre pettinare il gatto con facilità, contando su una buona presa dello strumento.
  • Noi vi consigliamo di procurarvi un pettine a doppia larghezza per il ‘rituale di bellezza’ straordinario. Da una parte esso presenta denti larghi, mentre dall’altra i denti sono più stretti e servono per pettinare in modo più accurato il pelo.
  • Procuratevi infine una spazzola per il sottopelo. In alcune stagioni, i gatti hanno due strati di pelliccia, una superficiale ed una nascosta. Queste spazzole presentano dei denti molto piccoli e aiutano ad eliminare il pelo nascosto che può dare vita a dei fastidiosi nodi.

ADOTTARE UN GATTO: CONSIGLI UTILI

Il nostro consiglio…

Se il vostro gatto ha il pelo lungo e molto spesso, aiutatevi con delle spazzole apposite. I gatti persiani, ad esempio, devono essere spazzolati con strumenti appositi, specifici per un manto più lungo. Grazie a queste spazzole, il pelo dei vostri amici a quattro zampe si manterrà bello, pulito e molto brillante!