Come pettinare un gatto

PETTINARE IL GATTO  – Il gatto è un animale speciale, che spesso non ama farsi pettinare perché desidera curare da solo la propria bellezza. Ma il manto dei felini deve assolutamente essere ravvivato, soprattutto se i gatti appartengono a razze con pelo lungo. Ecco alcuni consigli per pettinare con facilità il vostro micio e mantenere il suo pelo bello e lucente:

  • Noi vi consigliamo di acquistare un pettine creato con sottili fili metallici, ideale per ravvivare il manto con frequenza, eliminando il pelo superficiale e gli eventuali residui di polvere e di terra che possono accumularsi in superficie.
  • Per eliminare il pelo che si forma nello strato inferiore dovete dotarvi di un ulteriore pettine, realizzato con estremità metalliche più larghe e robuste.
  • Sapevate che quando il gatto si fa il bagnetto mangia sempre delle grandi quantità di pelo? Questi peli in eccesso vengono chiamati boli e delle volte possono provocare stati di tosse e di rigetto nei vostri felini. Se desiderate limitare i boli nel micio dovete pettinarlo con frequenza, almeno una volta ogni due giorni
  • Pettinate il gatto quando si sta riposando. Questo è il momento migliore in quanto è tranquillo e di solito non oppone resistenza. Evitate di disturbarlo quando sta giocando e quando sta mangiando, in quanto potrebbe innervosirsi!

Per completare il trattamento di bellezza del micio, potete spruzzare un prodotto a secco sul suo manto, soprattutto se il felino è di razza a pelo lungo. In commercio potete trovare cosmetici appositi che mantengono il pelo morbido, lucente e profumato.

LEGGI ANCHE:  Come scegliere spazzole e pettini per i gatti