Adottare un gatto: consigli utili

Quando decidete di aprire le porte di casa nostra a un piccolo micio, ci sono molti aspetti che dovete valutare. Dall’aspetto economico alla sua cura, dagli accessori indispensabili ai problemi di salute. Prima di adottare un gatto dovete porvi due domande fondamentali:

· Nella nostra casa c’è spazio a sufficienza?

· Abbiamo abbastanza tempo per prenderci cura di lui?

Se la risposta a questa domanda è positiva, possiamo procedere con l’adozione e con tutto l’occorrente per il nostro micio.

ACCESSORI INDISPENSABILI – Per dare il benvenuto al nostro piccolo amico dobbiamo per prima cosa procurarci degli accessori indispensabile, come: tiragraffi, box lettiera, ciotole per acqua e cibo, una comoda cuccia, un trasportino e dei piccoli giochini che potrete fare voi stessi annodando un pezzetto di carta ad un cordino.

COME PULIRE E DISINFETTARE LA LETTIERA DEL GATTO 

SPESE PRINCIPALI – Le spese principali sono per la maggior parte dei casi destinate a cure mediche e alimentazione: vaccinazione (20-30 euro), sterilizzazione (fino a 250 euro), controlli periodici dal veterinario, cibo di qualità ed eventuali costi di cat sitter o pensioni per animali.

L’Età E IL CARATTERE – Accertiamoci, prima di procedere all’adozione, che nessuno in famiglia soffra di allergie al pelo del gatto. Inoltre, anche se  i gattini ci sembrano infinitamente più teneri, il consiglio che vogliamo darvi è quello di adottare anche gatti adulti, salvandoli così dalla solitudine dei gattili. Inoltre, un gatto adulto ha già un suo carattere e sapremo sin da subito che tipo di indole ha, risparmieremo  sulle spese di vaccinazioni e sterilizzazione e potremmo godere della compagnia e dell’affetto del gatto in una fase meno giocosa e turbolenta, l’ideale per chi cerca un micio tranquillo e non troppo vivace in casa.

LEGGI ANCHE: UN ANIMALE IN CASA FA BENE AI BAMBINI