Pulire l’argento con prodotti naturali

Come sono messi i vostri argenti? Se sono anneriti, sciupati e dall’aspetto lugubre e invecchiato state pure tranquilli, è il normale processo ossidativo che l’argento subisce a causa dell’esposizione all’aria, ma la buona notizia è che è completamente reversibile. Non solo, potete pulire l’argento con prodotti naturali facili da reperire, o che già avete in casa, e senza nemmeno troppi sforzi. Riporteremo con le nostre soluzioni la luce brillante al vostro argento, e i rimedi sono validi anche per tutti gli oggetti argentati. Cominciamo!

Acqua e bicarbonato
Versate in una bacinella 1 litro di acqua calda, aggiungete 2 tazze di bicarbonato e fate sciogliere. Immergete gli argenti nella soluzione e lasciate in ammollo per circa 3 ore. Strofinate i punti più ossidati con uno spazzolino pulito che usate per le pulizie domestiche, poi estraete i metalli dall’acqua e asciugateli con un panno morbido.Acqua di cottura delle patate
Se i vostri oggetti in argento sono pieni di impronte e opacità potete provare uno sgrassante naturale da realizzare miscelando 1 litro di acqua di cottura delle patate con 200 ml di aceto bianco. Immergete l’argento e strofinate con un panno in microfibra. come fare l'acqua distillataDentifricio
Questo metodo serve per pulire le parti annerite dell’argento. Prendete un dentifricio a pasta completamente bianca e senza granuli, spalmatene una piccola quantità sui punti critici dei vostri argenti e lasciate agire per almeno 15 minuti. Rimuovete e lucidate con un panno in cotone morbido. come usare il dentifricioSale grosso da cucina
Prendete una vaschetta di alluminio, o in alternativa potete rivestire un contenitore con carta di alluminio, e versateci dentro 2 litri di acqua calda. Aggiungete 2 cucchiai colmi di sale grosso da cucina, mescolate bene e poi mettete l’argenteria in ammollo. Lasciate agire qualche ora poi estraete i vari pezzi e asciugateli con un panno in cotone morbido.Come pulire l'argentoAceto bianco
Preparate una soluzione composta per metà da acqua e per metà da aceto bianco, poi versatela in un contenitore spray. Spruzzate la miscela sulle parti annerite dell’argento e strofinate con un panno in cotone bianco, morbido e asciutto. Succo di limone e bicarbonato
Versate in una ciotola 3 cucchiai di bicarbonato e aggiungete il succo di limone necessario per ottenere una pasta cremosa. Spalmate la pasta sull’argento ossidato e strofinate ripetutamente con un panno morbido in microfibra. Cambiate la pasta e il panno man mano che le anneriture dell’argento vi si trasferiranno.Cenere del camino
Setacciate la cenere del camino per rimuovere le parti grandi e i pezzettini di carbone: dovrete ottenere una polvere finissima. Aggiungete a questa polvere qualche goccia d’acqua e formate una sorta di crema. Spalmatela sugli oggetti in argento e strofinate con un dischetto di cotone bianco. Cambiate il dischetto di tanto in tanto, poi finito di pulire le parti ossidate sciacquate l’argento e asciugatelo con un panno morbido in cotone.

Birra
Riempite una ciotola con della birra, ma va bene anche della cola, poi immergete l’argenteria annerita e lasciate in ammollo per una notte. Il mattino dopo passate uno spazzolino sugli oggetti per rimuovere i residui, poi lavate bene gli oggetti con acqua e asciugate.