Pulire a fondo e igienizzare il living

In questo momento tutti noi siamo costretti ad una permanenza forzata in casa, noi Titty&Flavia non facciamo eccezione, e come voi capiamo perfettamente quanto questo possa essere frustrante. Ma è per il bene di tutti, quindi per trascorrere più serenamente queste lunghe giornate non c’è niente di meglio che ritrovarsi tutti nel living di casa e condividere attività e svaghi, ma anche pensieri ed emozioni. Sono tante le cose che possiamo fare tutti insieme nel living di casa: leggere, guardare la televisione, sfide ai videogiochi o nei giochi di società e….pulire!!! Certo, perché in fatto di igiene non se ne ha mai abbastanza, e proprio perché tutti passiamo così tante ore in soggiorno è importante che tutti contribuiscano a mantenerlo pulito e igienizzato. Ecco come distribuire le incombenze tra i vari membri della famiglia:

1. Pulire e igienizzare divani e poltrone – i ragazzi

Ragazzi, per prima cosa togliete tutto ciò che si trova sul divano, compresi i cuscini. Eliminate ogni oggetto, le coperte, eventuali giocattoli e tutti i residui più grandi che vanno tolti a mano.  Ora passate sulle strutture fisse con l’aspirapolvere dotata di bocchetta per tessuti, o se questa è troppo pesante potete provare con l’aspirabriciole. Con l’aiuto di un adulto preparate una miscela composta da 1 tazza di aceto bianco, 2 tazze di acqua tiepida e 4 gocce di olio essenziale di tea tree. Passate le superfici con un panno in microfibra intriso nella miscela. Per le sedute più sporche potete farvi preparare una miscela come quella precedente, ma al posto dell’aceto fateci mettere 2 cucchiai di ammoniaca. Per le sedute in ecopelle invece fatevi preparare una miscela composta da 1 litro di acqua e 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido. Per la pelle vera strofinate un panno imbevuto di aceto bianco poi lucidate con la cera vergine.

2. Librerie e mobili in legno – mamma e papà

Per i mobili alti servono persone alte, quindi in questo caso le pulizie le fanno i grandi. Dopo aver accuratamente spolverato potete coccolare i mobili in legno con una cera protettiva fatta in casa. sciogliete 30 g di paraffina e 30 g di cera d’api in due pentolini separati. Versate le poi in una brocca graduata contenente 1 tazza di olio di oliva. Fate raffreddare e aggiungete 5 gocce di olio essenziale di lavanda. Applicate in piccola quantità strofinando con un panno morbido. Se avete una libreria in legno laccato pulitela con il nostro classico pulitore universale: 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido, 2 cucchiai di bicarbonato, 4 bicchieri di acqua caldissima e 1 bicchiere di aceto bianco. Fate raffreddare e passate con un panno in microfibra, poi risciacquate. Per eliminare i segni dei bicchieri lasciati sul tavolino del salotto preparate una pasta con 2 cucchiai di sale e 1 cucchiaio di olio vegetale. Passatela direttamente con le dita, lasciate riposare 1 ora poi pulite con un panno umido. Lucidate infine con un panno morbido.

3. Lampadari e piantane – le donne di casa

Per pulire la piantana usa una miscela composta da 1 litro di acqua calda e 1 cucchiaio di sapone liquido per piatti. Mettila in un contenitore spray, agita bene e sprizza sulle superfici. Passale con un panno asciutto senza risciacquare. Per pulire il lampadario di cristallo invece prepara una miscela composta da 750 ml di acqua tiepida e 250 ml di alcol. Metti il tutto in un contenitore spray e, dopo aver protetto il pavimento sottostante con fogli di giornale, spruzza la miscela sul lampadario. Lo sporco e la polvere coleranno a terra insieme alla miscela, e sarà facile raccogliere tutto.

4. Termosifoni e camini – gli uomini di casa

Per prima cosa eliminate la polvere dai termosifoni, anche all’interno, con una spazzola a manico lungo o uno scovolino. Lavatelo poi con una soluzione composta da 1 litro di acqua tiepida e 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido. Per eliminare quei terribili “baffi” che si formano sul muro in corrispondenza dei termosifoni sciogliete 50 g di sapone di Marsiglia grattugiato in 1 l di acqua tiepida. Passate con una spugna delicatamente, poi sciacquate con una spugna
appena inumidita. Nella pulizia del camino invece, il problema potrebbe essere la rimozione della cenere. Per facilitarvi in questo cospargete del sale grosso sulla legna mentre sta bruciando: questo limiterà il volume della fuliggine. Cospargete quindi i residui di cenere con dei fondi di caffè. La loro umidità impedirà alla cenere di alzarsi quando la rimuovete. lavate infine il fondo in pietra con una spazzola intrisa della stessa miscela che avete usato per i termosifoni.