La guida ai saldi di Titty e Flavia

L A GUIDA AI SALDI DI TITTY E FLAVIA

saldi invernali sono iniziati da poco, per questo abbiamo pensato di creare la guida ai saldi di Titty e Flavia con alcuni consigli per non trovarsi mai impreparati durante lo “shopping selvaggio”. Attesi dalle donne, e un po’ meno dagli uomini, i saldi sono l’occasione giusta per accaparrarsi al minor prezzo il capo tanto sognato. Seguite la guida ai saldi di Titty e Flavia ed eviterete fregature:

I PREZZI – In veste di cliente dovete sempre avere la possibilità di costatare la percentuale di sconto e il prezzo. Sul cartellino tutte queste informazioni devono essere esposte in modo chiaro, semplice e corretto. Un consiglio: guardate il prezzo del capo che intendete acquistare prima dei saldi, poi verificate che l’importo riportato sul cartellino sia uguale a quello esposto precedentemente. Le truffe sono sempre dietro l’angolo!

LA GIUSTA COLLEZIONE – La merce e la collezione esposta devono essere attuali. La legge prevede che i prodotti che andranno in saldo sono quelli che hanno maggiori possibilità di svalutarsi se non vengono venduti durante la stagione in corso. Quindi durante i saldi invernali dovrà essere esposta la collezione autunno/inverno e in quelli estivi la collezione primavera/estate

LEGGI ANCHE: Il decluttering

PROVE E DIFETTI –  Durante lo shopping dovete sempre provare e verificare che i capi siano in perfette condizioni. Se il difetto emerge successivamente all’acquisto, potrete (entro 7 giorni nel periodo dei saldi) tornare dal negoziante, che a sua discrezione potrà cambiare il capo o restituirvi l’importo. Ricordatevi sempre di conservare, almeno per 30 giorni, lo scontrino.

ISTRUZIONI– Evitate di acquistare i capi d’abbigliamento sprovvisti delle etichette previste: quella di composizione e quella di lavaggio e manutenzione del capo, per non danneggiare i vestiti con un tipo di pulizia errata.

I MUST DEL 2015 – I saldi sono ovviamente la buona occasione per accaparrarsi quei capi di tendenza di cui abbiamo parlato fino ad oggi e che magari non siete ancora riuscite ad acquistare, come le ballerine a punta, i Mom jeans e gli stivali al ginocchio.