Il nemico disordine, 10 punti della casa e come fare

Vivere in una casa confortevole e accogliente è un toccasana per il corpo e lo spirito, diciamocelo pure, ma c’è un nemico sempre in agguato, pronto a rovinarci questo idillio: il nemico disordine! A meno che non siate dei veri e propri maniaci, tutti voi vi sarete imbattuti in questo ostacolo di tanto in tanto, eppure questo è un nemico che si può sconfiggere facilmente. Certo occorre metodo e costanza, ma per questo ci siamo noi! Prendiamo in considerazione i 10 punti della casa in cui il disordine prende il sopravvento più di frequente: sapete come fare per sbarazzarsene? Ecco i nostri consigli:

1.L’ingresso

È il biglietto da visita della vostra casa, non potete presentarlo in maniera disordinata! Siete d’accordo? Tutto quello che dovete fare per avere un ingresso in ordine è creare uno spazio giacche/cappotti e un ripiano per posizionare un vuotatasche.
Per quanto riguarda le giacche, se lo spazio lo consente preferite un armadio chiuso: vi aiuterà a mantenere l’ambiente più minimal e perciò ordinato.
Prendete l’abitudine di riporre le giacche e i cappotti personali nell’armadio e lasciate quanti più spazi possibili ad eventuali visitatori. Mettete poi una scarpiera, un mobile o, in caso di spazi ridotti, una piccola mensola su cui appoggiare un vassoio: sarà utile per appoggiare chiavi, cellulare, portafogli ecc.

2. Il divano

Tutto quello che un divano dovrebbe contenere sono alcuni cuscini per rendere ancora più confortevole la seduta e una o al massimo due coperte per scaldarsi nelle sere più fresche. Tutto qui, niente altro!
Rinunciate all’abitudine di usarlo come punto di appoggio per vestiti, calzini, borse e oggetti vari.
La sera, o al mattino quando vi alzate, ripiegate le coperte e sistematele ben in ordine sullo schienale o sul bracciolo, rimettete i giornali nel portariviste e i libri nella libreria, il telecomando e le varie console di gioco accanto al televisore o sul tavolino da caffè. Togliete i bicchieri, eventuali piatti o sacchetti di cibo il prima possibile, per evitare che si accumulino.

3. La libreria

Ogni tanto anche i libri vanno spolverati, lo sapevate? Approfittatene per mettere ordine nella libreria. Ci sono delle regole che potete seguire per allestire una libreria ordinata e scenografica: posizionate negli scaffali più in alto le enciclopedie o le collane di libri i cui volumi sono rilegati con la stessa copertina, lasciate gli scomparti più bassi per romanzi e libri di varie dimensioni e colori. Potete disporre i libri per blocchi di colore in base alla tinta dominante delle copertine, oppure creare delle alternanze tra disposizioni orizzontali e verticali. Lasciate qua e là degli spazi vuoti in cui collocare soprammobili o oggetti che spezzano un po’ la continuità dei volumi.

4. Il piano della cucina

Il piano della cucina ha un’aria trasandata e disordinata quando contiene troppi oggetti. In questo caso per creare un ambiente più ordinato e rilassante il consiglio è “togliere”. Eliminate dal piano della cucina quante più cose potete, sfruttando al massimo lo spazio contenitivo dei mobili e dei ripiani: noterete subito come tutto apparirà più pulito e gradevole.

Come pulire il lavello della cucina

5. La dispensa

Una dispensa disordinata non è solo brutta da vedere, è soprattutto poco funzionale. Per creare ordine in questo ambiente vi può tornare utile ricorrere a contenitori in vetro trasparente, barattoli e scatole. Sceglieteli calcolando bene le dimensioni degli spazi che avete a disposizione, in modo che si incastrino alla perfezioni tra di loro: se rimangono spazi vuoti inutilizzati prima o poi cederete alla tentazioni di infilarci cibi o scatolame alla rinfusa, e ripiomberete subito nel disordine.
Per la dispensa una revisione periodica del contenuto è indispensabile, perciò potete cogliere l’occasione per riposizionare in avanti i cibi con scadenza ravvicinata e mettere dietro le nuove scorte.

6. La camera dei bambini

Le parole “bambini” e “disordine” vanno di pari passo, lo sappiamo per esperienza personale. In questo caso non siate troppo severi, è normale e alla loro età anche noi eravamo piuttosto disordinati: non si può mica perdere il tempo prezioso del gioco per rimettere a posto i giocattoli! Scherzi a parte, qualcosa si può fare anche qui, se non proprio per eliminare, quantomeno per contenere il disordine. Acquistate ceste e bauli portagiochi, magari dotati di coperchio, e se invece di dividere i giocattoli per tipologia ce li buttano dentro alla rinfusa non importa, chiudete pure i coperchi e non ci pensate più.

7. L’armadio

Quando i vestiti sono tanti e l’armadio è troppo piccolo non c’è buona volontà che tenga, il disordine è assicurato. Per risolvere il problema le strade sono due: un po’ di sano decluttering, e gli indispensabili organizer. Ogni cambio stagione passate in revisione tutti i capi ed eliminate quelli inutilizzati, inoltre ogni volta che acquistate un nuovo indumento cercate di eliminarne almeno uno che non volete più: eviterete il moltiplicarsi incontrollato dei vestiti!
Anche gli organizer per armadio possono tornarvi molto utili nella lotta contro il nemico disordine. Scatole, divisori, custodie, sacche sottovuoto ecc, scegliete quelli più adatti a voi, possibilmente dello stesso materiale e colore: l’uniformità cromatica fa subito “effetto ordinato”.

8. La zona lavanderia

Per tenere in ordine la zona lavanderia avete assolutamente bisogno di un armadietto per detersivi, saponi, spazzole, smacchiatori, flaconi e accessori vari. Prendetene uno con vano lungo, ideale come porta scope e spazzolone.
Vi servirà anche un cestone per i vestiti sporchi da lavare e un cestino rettangolare per raccogliere il bucato asciutto.

Come organizzare i detersivi

9. Il terrazzo

Se siete tra quelli che pensano di sbarazzarsi del disordine scaraventando sul balcone/terrazzo tutto quello che non si sa dove mettere, sappiate che state solo creando un panorama da discarica per i vostri vicini! E magari finirete per privarvi di un luogo outdoor in cui creare il piacevole e rilassante angolo verde della casa. Se proprio vi occorre un posto di stoccaggio dotatelo almeno di armadi da esterno.
Se poi il terrazzo o il balcone contiene molte piante non trascurate mai i lavori di giardinaggio, manterrete l’ordine e soprattutto il benessere del vostro angolo di natura.

  Come preparare il terrazzo per nuove fioriture

10. Il garage

Come si fa a tenere in ordine un garage? Facile, con gli indispensabili per storage: scaffalature metalliche, ganci, mensole, supporti, scatole, cassette e quant’altro. Dotate mano a mano il vostro garage di tutto quello che serve per tenere in ordine ogni cosa decidiate di riporvi, non aspettate: non c’è luogo della casa migliore in cui il nemico disordine può prendere facilmente il sopravvento, e questo non deve accadere mai!!!!