Fare la pedicure in casa

Foto su ogni scatola

Fare la pedicure in casa? Con gli strumenti giusti e qualche consiglio diventa tutto molto semplice. Vediamo come fare. La prima operazione da svolgere sarà togliere eventuali residui di smalto dalle unghie; per farlo basterà utilizzare un po’ di solvente e un batuffolo di cotone. Preparare poi l’occorrente per fare il pediluvio: prendere una bacinella e versare un prodotto specifico (in alternativa andranno bene anche degli oli profumati, bicarbonato di sodio oppure semplice sale grosso da cucina); mettere quindi i piedi a bagno per circa 15 minuti e, quando si saranno ammorbiditi per bene, asciugarli.

A questo punto comincia la pedicure vera e propria: prendere una pietra pomice (di quelle che si vendono in farmacia, parafarmacia, nei negozi di sanitari ma spesso anche nei supermercati) e strofinarla sotto il tallone e ai due lati del piede, arrivando fino all’alluce, ovvero sulle parti che tendono maggiormente ad indurirsi; in questa fase ci si può aiutare anche con una “raspa”, cioè una lima apposta per i piedi oppure, se si è più esperti, si può utilizzare il “credo”, ovvero una lama da passare sulle parti callose in senso longitudinale, che aiuta a rimuovere le parti callose.

BICARBONATOLa seconda fase riguarda la cura delle unghie: tagliare prima le unghie con la tronchesina e dare loro la forma desiderata utilizzando una lima usa e getta; per eliminare le fastidiosissime pellicine invece bisognerà applicare l’olio per le cuticole (oppure olio di mandorle dolci) e, dopo averlo fatto agire per qualche minuto, le cuticole andranno spinte indietro con un apposito bastoncino di legno.

A questo punto, dopo aver eliminato tutti i residui e aver applicato una crema idratante per piedi (ma andrà bene anche una buona crema corpo), si può passare allo smalto: una prima passata servirà a proteggere le unghie e a fare da base, e per questo si può utilizzare un semplice smalto trasparente; dopo aver fatto asciugare bene le unghie, si potrà fare una seconda passata utilizzando uno smalto colorato; infine, per rendere lo smalto più luminoso e far sì che la pedicure sia più duratura si può fare una terza passata con uno smalto top coat.