Cinque cose da non fare quando si prende il sole

CINQUE COSE DA NON FARE QUANDO SI PRENDE IL SOLE – Volete che la vostra abbronzatura sia perfetta anche quest’anno? Siete curiosi di sapere cosa non dovete assolutamente fare per evitare che il sole danneggi irreparabilmente la vostra pelle? Se le vostre risposte sono affermative allora vi conviene leggere attentamente questa guida.

EVITATE LE ORE PIÙ CALDE – Non siate irruenti! Può sembrare banale ma ciò che non dovete assolutamente fare è precipitarvi in spiaggia nelle ore più calde della giornata. Se dopo aver messo il costume da bagno vi accorgete che manca solo qualche minuto a mezzogiorno ma non vedete lo stesso l’ora di stendervi al sole per ufficializzare l’inizio della vostra meritata vacanza, fate un lungo respiro e riflettete bene su quello che potrebbe capitarvi se decideste di non desistere.

PROTEZIONEEvitate di esporvi senza un’adeguata protezione solare. L’olio o la crema solare devono inoltre avere il fattore di protezione più adatto al vostro fototipo di pelle. Questi prodotti, applicati nella giusta maniera, permetteranno di abbronzarvi gradualmente e senza rischi di scottature.

NO ALL’OLIO PER IL CORPONon spalmatevi addosso il famoso olio solare per bambini credendo che possa proteggere più efficacemente la vostra pelle perché rischiate seriamente di prendervi una bella bruciatura. Ricordate sempre che le scottature velocizzano il processo di invecchiamento dell’epidermide e aumentano il rischio di malattie cutanee anche gravi.

PRENDETE IL SOLE GRADUALMENTENon restate al sole troppo a lungo! Nessuno riesce ad abbronzarsi in un giorno solo. Otterrete un’abbronzatura perfetta solo gradualmente e dopo alcuni giorni di esposizione perciò non esagerate, un’aragosta umana non piace a nessuno.

PROTEGGETE I TATUAGGI – Noi vi consigliamo, infine, di non tatuarvi il giorno prima di prendere il sole al mare. Sapevate che i tatuaggi rendono la pelle molto sensibile? Per tornare alla normalità e far si che l’area tatuata riacquisti la capacità di proteggersi dai raggi UVA e UVB possono volerci fino a diverse settimane.

LEGGI ANCHE: La giusta attrezzatura da spiaggia