Come tenere la casa fresca senza condizionatori e ventilatori

Il condizionatore vi infiamma la cervicale? Il ventilatore aggrava le vostre allergie? Non temete, c’è comunque un modo per tenere la casa fresca in estate anche senza questi strumenti. Tanti piccoli accorgimenti che però tutti insieme possono abbassare di alcuni gradi il bollore delle giornate torride. Vediamoli insieme!

  • Abbassare e alzare le tapparelle nei momenti strategici
    • Se in inverno alzate le tapparelle di giorno e le abbassate di notte, in estate conviene fare l’opposto. Il motivo è molto semplice: più luce solare entra dalle finestre più il caldo aumenterà! Perciò vi consigliamo di spalancare finestre e tapparelle nelle ore notturne, in modo da far entrare la brezza di terra che comincia a soffiare sempre dopo la mezzanotte, e abbassare le tapparelle, anche se non completamente, appena il sole comincia ad essere alto all’orizzonte (all’incirca verso le 9:00). Noterete subito un calo della temperatura interna importante, e se di notte proprio non riuscite a dormire per via delle luci dei lampioni usate pure una mascherina da notte!
  • Niente forno e fornelli per un po’
    • Altro consiglio importante: da metà giugno a fine agosto mandate in ferie il forno! E se possibile limitate al massimo anche l’uso dei fornelli. Questo perché l’uso di fonti di calore in casa non farà altro che aumentare la temperatura interna anche di parecchi gradi, rendendo di fatto impossibile soggiornare nell’ambiente cucina. Approfittatene per preparare piatti freschi e semplici che non richiedono cottura e che dopotutto sono anche più gradevoli in questa stagione: la caprese, prosciutto e melone (o avocado), insalate miste ecc. Se proprio non riuscite a rinunciare alla pasta o al riso preparateli al mattino presto e serviteli freddi in insalata.

  • Piante, piante e ancora piante
    • Il potere rinfrescante delle piante è noto dalla notte dei tempi (pensate ai giardini pensili di Babilonia!) quindi mettetelo in pratica anche a casa vostra. Tante piante sul balcone e tante piante in casa quindi, l’importante è che siano a foglia verde e di dimensioni medio/grandi. In questo modo fermeranno i raggi solari, creando piacevoli zone d’ombra e tutta la casa risulterà più fresca. Ricordate di curarle a dovere e annaffiarle nel modo giusto però!

piante perenni

  • Le tende da sole e tende da interno
    • Le tende possono fare molto per limitare il calore in estate. Se avete delle finestre esposte a sud o a ovest, e quindi irradiate per molte ore del giorno, quello delle tende da sole è sicuramente un acquisto consigliato. Sceglietele di colore chiaro, più adatto a respingere i raggi solari rispetto a quello scuro. Stesso consiglio per le tende da interno, che dovrebbero essere chiare e di tessuto leggero.

  • La coibentazione delle mura
    • Una spesa un po’ elevata, ma che dà i risultati sperati è quella per la coibentazione delle mura. Può essere fatta sia internamente che nel perimetro esterno, le tecniche e i materiali sono un po’ diversi, ma i risultati sono simili e vantaggiosi tutto l’anno. Il cosiddetto cappotto termico infatti non è utile solo per respingere il freddo invernale, perché comportandosi da vero e proprio isolante riesce mantenere all’interno della casa una temperatura decisamente più fresca in estate. Il costo di questo intervento edilizio è certamente piuttosto alto, ma con le agevolazioni fiscali risulta molto più conveniente.