Come pulire Porte e Maniglie

Ebbene si, ogni tanto anche le porte vanno pulite! Le porte sono uno di quegli elementi della casa che finiscono spesso nel dimenticatoio, e così pure le maniglie che invece vengono toccate così spesso da diventare in poco tempo un vero e proprio ricettacolo di sporcizia e batteri. Per questo è importante inserirle periodicamente nella routine delle pulizie di casa, e dopotutto richiedono davvero così poco tempo che non è certamente un problema.

Porte

  • Se le porte sono lisce basta passare un panno per la polvere per rimuovere quei granelli che inevitabilmente finiscono con l’incollarsi anche su pareti verticali. Se invece contengono delle modanature questa operazione richiede qualche attenzione in più: potete passare uno spazzolino da denti pulito o un pennello lungo le scanalature per rimuovere la polvere che rimane intrappolata in quei punti.
  • Per i punti più sporchi, come quelli intorno alle maniglie, usate una miscela composta da 1 litro di acqua, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido e 5 gocce di olio essenziale di menta piperita. Ne basta pochissimo da strofinare con un panno in microfibra o in lana.


  • Se le porte sono laccate tutto quello che vi serve è un panno in microfibra leggermente inumidito con sola acqua. Se però sono laccate bianche potete aggiungere all’acqua del bicarbonato nella misura di 1 cucchiaio per 1 litro: il potere sbiancante del bicarbonato eliminerà eventuali aloni grigiastri. 

Maniglie 

  • Le maniglie tendono a sporcarsi e ungersi con il sebo presente naturalmente sulla pelle. È ottimo quindi lo Sgrassatore Universale della linea T&F Cleaning. Realizzato con le nostre miscele naturali e gli oli essenziali che normalmente conoscete, questo detergente è un mix già pronto all’uso che vi aiuterà in tutti quei casi in cui serve un buon potere sgrassante, proprio come questo. Spruzzate lo sgrassatore su un panno in cotone e strofinatelo sulle maniglie. Non serve risciacquo.