COME ESSICCARE I FIORI – I fiori freschi mettono allegria, spargono profumo per la casa, colorano l’ambiente. Ma se ne riceviamo di così belli che proprio ci dispiace che di lì a qualche giorno vadano gettati via, o se magari questi fiori hanno per noi un valore emotivo così forte che vogliamo conservarli, allora, in questi casi ci viene in aiuto la tecnica dell’essiccamento, vediamo come seccare i fiori:

SCELTA DEI FIORI E OCCORRENTE – Scegliamo innanzitutto con cura, e senza maneggiarli troppo, i fiori da essiccare, bene si prestano allo scopo i ranuncoli, la lavanda, le ortensie. Possiamo prendere dei fiori freschi in un campo, o rivolgerci al nostro fioraio di fiducia. In un caso o nell’altro, dopo averli selezionati, avendo cura di scegliere fiori turgidi e dallo stelo dritto, vanno recisi nettamente, lasciando il gambo lungo, con delle forbici affilate. Dopo vanno riposti orizzontalmente in un cesto. Dopo aver scelto il contenitore che li ospiterà (un vaso o un cesto) procuriamoci anche del filo metallico in vari spessori, del nastro guttaperca, rete metallica, spago, spugna per fioristi specifica per fiori secchi, tenaglie per tranciare il filo metallico.

LEGGI ANCHE – Come piantare fiori in vaso 

LA TECNICA – La tecnica più diffusa per essiccare erbe e fiori, e che ben si adatta a qualsiasi specie, è quella di metterli capovolti in un luogo fresco, ben areato e in penombra: se abbiamo scelto una specie dal gambo fragile, rinforziamola col filo di ferro, o magari sostituiamolo con esso, se abbiamo scelto delle rose, invece, ricordiamoci di togliere anche le spine, seccando diventano ancora più pungenti. I fiori, si diceva, vanno raccolti in piccoli mazzi e messi al buio e capovolti: in questo modo oltre che evitare che si formino muffe sulla sua superficie, essi non perderanno il loro colore. Un armadio, un ripostiglio, ma anche il vano sottostante il lavello sono perfetti allo scopo.

TEMPISTICHE – Dopo una decina di giorni, i nostri fiori saranno ben secchi, ma per sicurezza è bene tenerli capovolti e al buio per almeno un mese. Per ottenere dei bouquet più profumati, possiamo scegliere di abbinare ai fiori delle erbe aromatiche: sono le uniche che seccando, conservano l’aroma. In alternativa possiamo spruzzare su di essi una fragranza che amiamo particolarmente, preferibilmente senza alcool.