Come creare un hammam in casa

L’hammam, chiamato comunemente anche bagno turco o bagno di vapore, è un rituale di bellezza che ha origini molto antiche e consente di depurare la pelle e di rilassare il corpo, regalando una piacevole sensazione di relax benessere generale.

In genere è possibile usufruire di questo trattamento di benessere presso una spa o in un centro termale, ma oggi è possibile anche organizzare un hammam a casa propria seguendo alcuni semplici passi.

Anzitutto sarà necessario avere una stanza da bagno abbastanza capiente, in cui far installare un generatore di vapore ad uso domestico, oltre a dei pannelli per la coibentazione e ad una porta a tenuta stagna per evitare la dispersione del calore; in seguito si potranno aggiungere delle panche, dei diffusori di aromi e alcune lampade per creare la giusta atmosfera di relax.


La temperatura ottimale si aggira generalmente intorno ai 40 o 45 gradi; il rituale dell’hammam è caratterizzato da un’umidità molto elevata, in grado di apportare numerosi benefici, purificando la pelle, favorendo l’eliminazione delle tossine presenti nell’organismo e dei liquidi in eccesso, consentendo di rigenerare il sistema immunitario e donando alla pelle luminosità e morbidezza.

la camera da lettoPer godere al meglio dei benefici di questo rilassante rituale sarà consigliabile effettuare prima una doccia tiepida; in seguito durante la fase del riscaldamento ci si posizionerà all’interno della zona per il bagno turco in posizione seduta o semi-sdraiata per circa 15 o 20 minuti.
A questa prima fase seguirà quella del raffreddamento, tramite una doccia fredda che permette di tonificare al meglio il corpo. Nella terza fase, da effettuare preferibilmente dopo un intervallo di circa venti minuti, è previsto un altro bagno turco seguito dalla doccia fredda.
Molto importante dopo il rituale hammam è provvedere alla reintegrazione dei liquidi persi durante il bagno di vapore, bevendo acqua o tisane per migliorare e amplificare l’effetto benessere; inoltre la pelle è pronta a questo punto per un massaggio idratante, magari eseguito con olio di argan che protegge e reidrata la pelle con delicatezza regalandole anche un piacevolissimo profumo.