Segreti di un buon sonno: la stanza e l’orientamento del letto

Il letto

Una buona qualità del sonno e una rigenerante dormita ci restituiscono le energie perdute nel corso della giornata e ci mettono nelle migliori condizioni per affrontare quella che ancora deve venire. Stanza da letto e orientamento del letto sono fondamentali per un buon sonno.

1- Arredamento della stanza da letto: lasciate che sia il più ariosa possibile ed evitate di affollare oggetti intorno o sopra al letto come, per esempio, mensole. Evitate anche la presenza in camera di grandi specchi, specie se interamente visibili dal letto, perché non favoriscono il rilassamento. La stanza deve essere tinteggiata a tinte tenui e rilassanti tendenti al blu chiaro.

2- Orientamento del letto verso Nord : è la sistemazione ideale per coloro che soffrono di insonnia e per far riposare meglio i bambini che si svegliano ripetutamente nel corso della notte. Questo orientamento favorisce il riposo specialmente dei lavoratori manuali soggetti a grande dispendio fisico. Verso Nord Est allevia gli incubi notturni.

3- Orientamento del letto verso Est: se siete convinti che il meglio della vita debba ancora arrivare e l’ottimismo è il vostro forte mantenete questi bei tratti del carattere orientando il letto verso questo punto cardinale.

4- Orientamento del letto verso Sud: rimane una delle posizioni preferibili per favorire un sonno ristoratore e profondo tranne che nei bambini che, al contrario, potrebbero essere spinti all’iperattività.

5- Orientamento del letto verso Ovest: avere la testata del letto rivolta in questa posizione favorisce un’atmosfera tranquilla e un sonno sereno.