Sedie da ufficio, come sceglierle anche per home office

Per lavorare bene c’è bisogno di una postazione comoda, accogliente, ergonomica e funzionale, sia che si tratti dell’ufficio di un’azienda sia che si tratti del vostro home office, non credete? E’ il complemento d’arredo più importante per il benessere in ufficio è senza ombra di dubbio la sedia. La seduta della postazione lavoro non può essere scelta a caso: lì ci passate diverse ore al giorno e la salute della vostra schiena potrebbe essere messa a dura prova da sedute e schienali non idonei. Ecco perché è opportuno tenere presenti alcuni accorgimenti prima di scegliere le sedie da ufficio, anche per l’home office. vediamoli:

Ergonomia

I requisiti di ergonomia sono fondamentali per il vostro benessere mentre lavorate. Tenete presente che se non badate alla sussistenza dei requisiti ergonomici quando scegliete le sedie da ufficio, col tempo finirete per pagare a caro prezzo questa noncuranza e nel modo peggiore. Mal di schiena, dolore alle spalle, cefalee sono spesso dovute ad una cattiva postura alla scrivania, e le sedie giocano un ruolo cruciale in questo. Controllate bene quindi se il produttore fornisce per i suoi articoli i requisiti ergonomici stabiliti dalle normative. Esistono inoltre alcuni parametri che la sedia deve avere per poter essere classificata ergonomica:

  • Meccanismo di regolazione in altezza
  • Schienale reclinabile e/o seduta regolabile in orizzontale
  • Presenza di braccioli regolabili in altezza
  • Altezza dello schienale, basso, medio o alto, da scegliere in base al numero di ore passate alla scrivania (più ore = schienale più alto)

Dimensioni

La larghezza di una seduta e la portata di una sedia da ufficio dovrebbero essere scelte in base alle caratteristiche dell’utilizzatore. Una sedia molto stretta magari sta bene davanti ad una scrivania piccola, ma poi sarà scomoda da usare se chi dovrà sedervisi è una taglia curvy. D’altro canto accostare una mega sedia presidenziale ad una piccola postazione lavoro, magari in un angolo del vostro home working, non è certo una buona idea. Cercate il giusto equilibrio tra comodità e funzionalità, e acquistate la sedia da ufficio più grande e comoda che la vostra postazione lavoro consente.

Imbottitura e rivestimenti

Le imbottiture e i rivestimenti di una sedia da ufficio possono giocare un ruolo molto importante nella ricerca del benessere al lavoro. Certo una seduta troppo rigida non è assolutamente adatta, ma non lo è nemmeno un’eccessiva sofficità, magari data da cuscini posizionati a caso. Quello che dovete notare è soprattutto un buon sostegno a livello lombare e una sagomatura dell’intero sedile. Molto interessante è infine il memory, un sistema di imbottitura moderno che si adatta alle forme del corpo, offrendo il sostegno ottimale per ognuno.

Per quanto riguarda il rivestimento ideale, certamente un materiale naturale e traspirante è imbattibile, anche se i più moderni rivestimenti tecnici non sono da meno. Evitate invece materiali troppo scadenti, che trattengono troppo il calore del corpo, che vi fanno sudare o che possono risultare irritanti.

Stabilità, comfort e look

Un aspetto importante da valutare nell’acquisto di una sedia da ufficio è la forma della base. Da questa dipende la stabilità e la robustezza di una sedia, e in genere più gambe ha la sedia, più questa è stabile. Potete optare per una sedia con braccia dotate di rotelle, o per una sedia fissa, certamente la più adatta per l’home office, considerando anche la necessità di spostarsi.

Per quanto riguarda il comfort invece la cosa migliore da fare prima di acquistare la sedia da ufficio è provarla. Se la acquistate in negozio non lasciatevi sfuggire l’occasione perché è veramente determinante, mentre se la acquistate online fatevi guidare dalle recensioni, ma soprattutto tenetevi pronti alla restituzione qualora non dovreste trovarvi comodi nell’usarla.

Sul look invece avete da consultare solo il vostro gusto estetico. Certamente una sedia per l’home working dovrebbe adattarsi alle linee e ai colori predominanti nella stanza della casa in cui si trova la zona ufficio, ma potete usare questo criterio anche per l’ufficio aziendale.

Durata e impatto ambientale

Un buon modello di sedia da ufficio deve durare nel tempo e ridurre così l’impatto ambientale. Per questo motivo è importante non accontentarsi di prodotti scadenti, certamente molto più economici, ma che a causa della loro breve vita potrebbero farvi rimpiangere l’acquisto. Investite quindi il giusto in prodotti di qualità, ecocompatibili, realizzati con materiali sostenibili e riciclabili e non ve ne pentirete.

Pulizia

Per avere le vostre sedie da lavoro sempre pulite e igienizzate, vi consigliamo di usare il detergente Multiuso T&F Cleaning. Spruzzate su un panno in microfibra il prodotto e strofinate bene su tutta la sedia, compresi braccioli, seduta, gambe, ruote e piantana. Non bisogna risciacquare!