Le alternative naturali all’ammorbidente

ALTERNATIVE NATURALI ALL’AMMORBIDENTE

Abbiamo raccolto per voi le migliori alternative naturali all’ammorbidente che sono in grado di assicurarvi un bucato incredibilmente morbido e profumato nel pieno rispetto dell’ambiente.

Avere un bucato soffice e profumato!
Diciamoci la verità, è questo il desiderio più grande di tutti noi in fatto di bucato, e per questo spesso aggiungiamo l’ammorbidente all’ultimo risciacquo della lavatrice o del bucato a mano.

Tutto ciò però a lungo andare non solo può risultare nocivo per l’ambiente, ma può addirittura diventare dannoso per la pelle delle persone più sensibili o con problemi di allergia.

Eppure le alternative naturali dell’ammorbidente industriale esistono e non sono certo complicate!

Noi ne conosciamo diverse, e ve le mostreremo tutte, così voi potrete selezionare le alternative naturali dell’ammorbidente che fanno per voi.

Trovare rimedi diversi dall’ammorbidente chimico è più facile di quel che pensiate, e anche decisamente economico, perché le soluzioni che vi proponiamo saranno a base di ingredienti semplici, naturali, facilmente reperibili e alla portata di tutti.

Ecco le alternative naturali dell’ammorbidente studiate per voi da Titty & Flavia!

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un’eccellente alternativa naturale dell’ammorbidente chimico, e questo per via della sua capacità di addolcire l’acqua troppo ricca di calcare e di ridurre l’elettricità statica che si forma sui tessuti, due delle cause principali di un bucato secco e duro.

Vi basterà riempire per metà un bicchiere con del bicarbonato, e aggiungere dell’acqua fino all’orlo del bicchiere.
Mescolate con un cucchiaino fino a che il bicarbonato non si sarà sciolto completamente e mettetelo in lavatrice.

Volendo potete aggiungere a questa soluzione qualche goccia di olio essenziale di lavanda, o della profumazione che preferite, così avrete un bucato dal profumo irresistibile.

Aceto

Tra le alternative naturali dell’ammorbidente merita un posto di rilievo l’aceto, per la sua facile reperibilità e per il suo basso costo: è praticamente presente in tutte le case! Ve ne basta mezzo bicchiere, e l’unico accorgimento che dovete avere è quello di non mettere l’aceto a diretto contatto con gli abiti, ma di inserirlo nella vaschetta dei detersivi, proprio nello scomparto dell’ammorbidente, e quindi separato dal detersivo.

Anche l’aceto fungerà da addolcente dell’acqua, e il vostro bucato, una volta asciutto, risulterà decisamente morbido. Non solo! Noterete che i colori dei vostri capi risulteranno molto più brillanti, i fastidiosi pelucchi spariranno, e la vostra lavatrice si libererà dal pericoloso calcare.

Avete ancora un dubbio sull’odore?

Se avete il timore che il vostro bucato prenda uno sgradevole odore d’aceto potete stare tranquilli, perché trattandosi di una sostanza volatile sparirà durante l’asciugatura.

Acido citrico

L’acido citrico è l’ingrediente principale di un altro ammorbidente naturale fai da te molto efficace, e prepararlo è davvero facile: versate 500 ml di acqua in una bottiglia di plastica, aggiungete 20 g di acido citrico in polvere, agitate bene e versate 50 ml della soluzione ottenuta nella vaschetta dell’ammorbidente.

Volendo potete profumare questa miscela con un olio essenziale.
I più indicati per il bucato sono quelli di lavanda o di gelsomino, ma potete usare quello che più vi piace.

Ne bastano poche gocce per regalare al bucato un intenso e gradevole profumo.

Come potete vedere le alternative naturali dell’ammorbidente non mancano, sono efficaci, facili da preparare e da utilizzare, personalizzabili secondo i proprio gusti, ma soprattutto ecosostenibili e rispettosi della persona.

———————————————————————————————-

LEGGI ANCHE: Come lavare con la lavatrice

LEGGI ANCHE: Come scegliere il detersivo

LEGGI ANCHE: Come stirare facilmente

LEGGI ANCHE: Come stirare gli abiti senza ferro da stiro

Se i nostri consigli su come pulire la lavastoviglie vi sono piaciuti e serviti, continuate a seguirci su www.soluzionidicasa.com e sulla nostra pagina Facebook