La manutenzione dei pneumatici

Le stagioni si alternano e l’attenzione alle gomme è un pensiero che torna periodicamente.
La scelta del pneumatico giusto permette non solo di risparmiare sul lato economico, ma permette di avere sempre la massica sicurezza stradale in ogni condizione climatica e in qualunque tipo di percorso.
Come tutti sapranno le tipologie di pneumatici sono diverse sia per struttura che per auto alla quale si riferiscono. 
Tenere sotto controllo l’usura degli pneumatici è fondamentale per la sicurezza propria e degli altri passeggeri.
Il grado di usura di un pneumatico dipende da tanti fattori:
 km percorsi, tipo di strada percorsa, equilibratura e convergenza della vettura, condizioni metereologiche alla quale è sottoposto lo pneumatico. 
Questi ultimi due fattori incidono in modo consistente sulla durata del pneumatico, poichè l’equilibratura sbagliata fa si che le gomme si consumino più in fretta e in modo diverso da una parta all’altra del battistrada, mentre le condizioni climatiche estreme come il caldo estivo fa si che il battistrada si consumi più velocemente a contatto con la temperatura elevata dell’asfalto.
Le soluzioni proposte in fatto di cambio dei pneumatici sono diverse, e alcune non molto sicure, soprattutto in virtà del fatto che la composizione dello pneumatico è diversa a seconda che si tratti di quello estivo o di quello invernale.

Chi viaggia poco in genere preferisce non cambiare gli pneumatici invernali anche per una questione economica, oltre che di poco utilizzo e quindi poca usura.
Ma questa scelta è altamente sconsigliata in fatto di gomme termiche pensate appositamente per l’inverno quando l’asfalto raggiunge temperature anche al di sotto degli 0 gradi centigradi. 
Questo tipo di mescola specifica avrà una scarsa resistenza alle alte temperature. Quindi tenere le gomme termiche tutto l’anno non è nè sicuro per la scarsa aderenza ad alte temperature, nè economico in quanto a parità di chilometri effettuati con le altre gomme, queste si consumano di più e si rendono inutilizzabili.

Utilizzare tutto l’anno le gomme estive dà si un risparmio di spesa, ma non assicura affatto la sicurezza perchè hanno scarsa tenuta sull’asfalto umido, bagnato, o addirittura ghiacciato.

La scelta più efficiente sarebbe quella di cambiare le gomme ad inizio stagione, quindi le termiche in inverno, e le estive già in primavera, e qui si che sarà privilegiata la sicurezza e anche il portafogli.