Fare la manicure in casa

Bagno

Vi piacerebbe avere le mani ben curate ma non avete il tempo materiale di andare dall’estetista? Oppure volete semplicemente risparmiare un po’ di soldi provando a fare la manicure da sole? Ecco qualche indicazione su come imparare a fare la manicure in casa.

Il primo passo è preparare le mani al trattamento: togliere dalle unghie eventuali residui di smalto utilizzando un po’ di cotone imbevuto di acetone, lavare bene le mani e asciugarle; versare poi un pugno di sali da bagno (sapone liquido idratante o bagnoschiuma andranno bene lo stesso) in una bacinella e riempirla con acqua tiepida; mettere quindi a mollo le mani per circa 15 minuti, lavarle e asciugarle bene; ammorbidire ancora con della crema idratante (va bene anche quella per il corpo) e applicare sulle cuticole l’apposito olio (oppure olio di mandorle dolci), far agire per qualche minuto e, infine, spingere le cuticole indietro con un bastoncino di legno.

CremeIl passo successivo è tagliare le unghie. Per farlo è consigliabile utilizzare lo strumento con cui si ha più la “mano”, che siano delle forbicine oppure il tagliaunghie. Le unghie devono essere tagliate leggermente più lunghe di quanto desiderato, in modo da poterle poi modellare con una limetta in vetro o, più semplicemente, con una di quelle usa e getta, e dargli la forma desiderata, procedendo dall’alto verso il basso. Adesso che le mani sono ben idratate e le unghie sistemate, si può procedere con la fase successiva, applicando come base uno smalto trasparente, che dovrà essere fatto asciugare bene. Su questo poi si andrà a stendere lo smalto principale, che dovrà essere applicato prima nella parte centrale dell’unghia, poi sui due lati, procedendo sempre dall’interno verso l’esterno.

Quando anche questo smalto sarà asciugato bene si può applicare uno smalto top coat, uno smalto trasparente che serve a far durare più a lungo la manicure e a dare maggiore lucentezza alle unghie. Un’altra accortezza infine è quella di utilizzare guanti in lattice o gomma per le faccende domestiche, per evitare che il contatto con l’acqua e i detersivi possano rovinare mani e unghie.