Cosa tenere in soffitta

utensili da cucina in ordine

Le nostre case abbondano di oggetti. Passano gli anni e la roba si accumula nelle cantine e nei garage. Se si ha la fortuna di disporre di una soffitta, bisogna scegliere con cura cosa riporvi.

 La soffitta, per la tipologia di spazio che offre, è l’ideale che venga arredata con cassapanche e mobili non troppo alti. 
Per via delle temperature, che qui possono essere molto alte nei mesi estivi e piuttosto basse in quelli invernali, sarebbe opportuno conservarvi principalmente oggetti che non si alterino e non si deteriorino quando il mercurio nel termometro si alza vertiginosamente a luglio o scende molto a gennaio. L’ideale sono riviste, giornali, libri e quaderni vecchi; giocattoli non più utilizzati e strumenti musicali.

le riviste e i cdLa soffitta infatti difficilmente è umida e tutto ciò che è di carta, si mantiene alla perfezione, ovviamente se racchiuso con cura in bauli e scatole apposite. 

Se poi in casa gli armadi e i cassetti non bastano mai, nessuno ci vieta di sistemare in soffitta un bel mobile capiente dove magari riporre il vestiario quando si fa il cambio di stagione. Giubbotti, cappotti, tute da sci e maglioni in estate, in soffitta staranno benissimo e lasceranno nei nostri guardaroba più spazio per gli abiti estivi. 
Qui è possibile anche tenere piatti e oggetti in ceramica e magari quell’ingombrante servizio di bicchieri che ci ha regalato la vecchia zia e che usiamo solo una volta all’anno in occasione della cena di Natale. 
In soffitta si può anche dedicare un angolo a tutto ciò che è utile per il bricolage: trapani, pennelli, levigatrici, cacciaviti ecc…

Uno spazio nel sottotetto però non è detto che serva solo come deposito. Esso può anche essere perfetto per ricavare qualche metro dedicato alla pratica dei propri hobby: scrittura, pittura oppure per conservare i documenti e la contabilità della famiglia. 

Qualcuno in soffitta ama conservare, soprattutto con l’inizio dell’autunno, le cassette con la frutta. In questo periodo si può anche fare, viste le temperature né troppo alte né troppe basse ma questa è un’ abitudine che va assolutamente dimenticata nei caldi mesi estivi.