Come sistemare gli amici Pets quando si va in vacanza

Come sistemare gli amici Pets quando si va in vacanza

Siete appena tornati dalle vacanze? O dovete ancora partire? Quello di cui parleremo oggi vi riguarda in entrambi i casi, perché anche se siete rientrati da poco, prima o poi un viaggio lo rifarete di sicuro. E allora, se ogni volta che partite il dilemma è sempre lo stesso, ossia “dove sistemare gli amici pets quando si va in vacanza”, sappiate che non siete soli. Questo è un problema che affligge molte persone, ma per fortuna una soluzione c’è sempre. Pensate che c’è chi decide addirittura di rinunciare a qualsiasi spostamento che preveda anche solo una notte fuori casa perché non sa come gestire i propri animali domestici in questi casi. Eppure non occorre arrivare a tanto, basta un po’ di organizzazione!

I Pets che possono rimanere da soli a casa

Ci sono alcuni animali domestici che non necessitano della vostra presenza costante per stare bene. Pesci rossi, canarini o criceti vivono costantemente nei loro ambienti senza mai uscirne, per cui sarà sufficiente assicurarsi che abbiano cibo e acqua in quantità sufficiente per sfamarsi e dissetarsi durante la vostra assenza. Se siete fuori per lunghi periodi sarà comunque opportuno incaricare un parente o un vicino di casa affinché provveda ai dovuti rifornimenti.

Sistemare gli amici Pets in una “pensione per animali”

Se non avete nessuno che badi ai vostri pets quando andate in vacanza, o se dovete sistemare animali più impegnativi come cani e gatti, un’ottima soluzione sono le “pensioni per animali”. Sono apposite strutture gestite da personale esperto, che accolgono e si prendono cura dei vostri amici pelosetti durante tutto il periodo della vostra assenza. Questa soluzione non è certo delle più economiche, ma può essere valida per assenze brevi. I vantaggi sono l’alta professionalità del personale, la disponibilità e la facilità nel trovare una sistemazione in tempi rapidi per i vostri pets.

Assumere un “Pet Sitter”

Questa soluzione è molto più economica della precedente, perché in genere le tariffe dei pet sitter sono decisamente inferiori. Per trovare una persona che si occupi dei vostri pets durante le vacanze potete mettere un annuncio su giornali locali o siti per offerte di lavoro, ma una soluzione più comoda e veloce c’è: consultare i siti appositamente dedicati che mettono in contatto i pet sitter con i possessori di animali. Ormai ce ne sono diversi per queste esigenze, i più noti sono Pawshake che offre anche un app per telefonino, e Dogbuddy pensata appositamente per i cani.

Andare in vacanza in strutture Pet friendly

Un’altra soluzione, infine, è quella di portare l’animale in vacanza con voi. L’impresa non è impossibile, perché contrariamente a quanto accadeva qualche anno fa, sempre più strutture accettano la presenza di animali domestici. Questo vale tanto per gli alberghi quanto per le spiagge, ma anche per mezzi di trasporto come treni e aerei. Quando si prenota una vacanza quindi, conviene sempre informarsi su questa eventualità, ed attrezzarsi bene con gabbiette e trasportini adatti ai mezzi su cui viaggeranno. Va detto però, che molto spesso gli animali soffrono lo stress dovuto a spostamenti troppo lunghi e faticosi, per cui conviene scegliere questa soluzione quando si va in vacanza in posti non troppo lontani.

Mai abbandonare gli animali

Questa è proprio l’unica soluzione da non adottare mai per sistemare gli amici pets quando si va in vacanza, e ci teniamo a sottolinearlo con forza!!! Sono ancora troppi quelli che all’ultimo momento decidono di abbandonare in strada quelli che fino a pochi minuti prima erano i loro “fidati compagni di vita” solo perché non sono stati in grado di trovare loro una sistemazione per tempo. Eppure come potete vedere di soluzioni ce ne sono parecchie!