Come scegliere il giusto coltello

COME SCEGLIERE IL GIUSTO COLTELLO –  I coltelli non sono tutti uguali, sbagliare coltello può compromettere la resa del nostro piatto, per poter gustare al meglio ogni singola tipologia di cibo, è indispensabile tagliarlo nella maniera giusta e quindi utilizzare il coltello più adatto per il tipo di taglio da fare. Se di materiali ce ne sono tanti, di coltelli veri e propri non ne parliamo. Ovviamente non tutti hanno la stessa importanza eppure ce ne sono alcuni insostituibili, che non devono assolutamente mancare in ogni cucina.

Quali sono i coltelli indispensabili:

IL COLTELLO PER LA CARNE – Per tagliare la carne, è necessario servirsi del cosiddetto ‘coltello da macellaio‘. Questo coltello si caratterizza per la sua lama rigida e lunga, che declina lentamente verso la punta. Se è rigido andrà meglio per la carne di manzo o suina, se flessibile allora andrà meglio per il pesce e il pollame.

Coltello carne

L’idea in più di Titty & Flavia  – Per eliminare le macchie eventualmente rimaste dopo il lavaggio, passate i coltelli con uno straccetto imbevuto di succo di limone oppure di aceto bianco. Per eliminare le macchie di ruggine dai coltelli, strofinate con uno straccetto imbevuto in una miscela composta da 2 cucchiai di sale fino e 2 cucchiai di aceto bianco.

IL COLTELLO PER LE VERDURE – Per le verdure si utilizza un coltello particolare. Questo utensile deve essere molto affilato, ancora di più che il coltello per la carne. Le verdure infatti, essendo formate di fibre filamentose, devono essere tagliate alla perfezione, a sezioni precise. In caso contrario infatti, se ne comprometterebbe la consistenza e l’aspetto. E’ chiamato anche all’orientale perché nei paesi orientali fanno largo uso di verdure.

coltello verdure

L’idea in più di Titty & Flavia – Quando tagliate con lo stesso coltello per molto tempo, la lama perde il suo filo. Tenete sempre a disposizione un affilacoltelli e affilateli in questo modo come vi facciamo vedere noi.

IL COLTELLO PER IL PESCE – Se siete amanti del pesce e lo cucinate spesso non può mancare nella vostra cucina un set di 3 coltellini:

  • Il primo per sfilettare ha una lama lunga stretta e flessibile ed è ideale per il pesce crudo;
  • il secondo è corto, ricurvo e serve per aprire i pesci con facilità con una speciale lama che incide il ventre del pesce senza spaccarne la carne;
  • il terzo è quello per squamare e la sua lama zigrinata è formata da tanti dentini

coltello pesce

L’idea in più di Titty & Flavia – Quando pensate al posto in cui mettere e conservare i vostri coltelli in cucina, organizzatevi con un comodo e pratico “ceppo”. Se ne trovano di tutti i tipi e materiali, sarà comodo avere tutti i coltelli insieme a portata di mano invece che chiusi in un cassetto.

IL SET DI COLTELLI PER IL FORMAGGIO – Il più comune ha la lama seghettata e la punta biforcuta, è perfetto per affettare un formaggio a pasta semidura. La punta biforcuta serve a spostare nel piatto il pezzo tagliato. E’ utile anche avere un coltello a lama corta e appuntita dalla forma a mandorla per tagliare il parmigiano. Per i formaggi a pasta molle vi consigliamo di utilizzare il coltello forato che penetra facilmente nella pasta senza darle la possibilità di aderire oppure quello fatto a spatola.

coltelli formaggi

L’idea in più di Titty & Flavia – Un’idea regalo pratica e inusuale, è quella di regalare un set per il formaggio magari racchiuso in un utile tagliere di legno. Ricordatevi che per scaramanzia dovrete farvi pungere dalla persona a cui lo regalate.

IL COLTELLO PER LA FRUTTA – Ha un nome particolare il “pilucchino” e ne esistono di 2 tipi. Quello a lama dritta viene usato per tagliare la frutta mentre quello a lama curva è specializzato per sbucciarla. Va benissimo anche per i lavoretti di precisione! Sapete qual è il coltello più comodo per affettare la frutta? È il coltello seghettato, quello più comunemente conosciuto come coltello del pane, con la lama dentellata. I coltelli dentellati e un po’ più piccoli sono ideali per affettare frutta e verdura, mentre quelli più grandi per affettare il pane.

coltello frutta

 L’idea in più di Titty & Flavia – Come tagliare la frutta quando vogliamo servita a tavola? La banana va tenuta con la mano sinistra, sbucciata con il coltello nel senso della lunghezza e poi tagliata; la mela e la pera vanno tagliate in 4 usando forchetta e coltello; il kiwi va tagliato a metà;  l’uva è l’unico frutta che si mangia con le mani senza usare il coltello!

Questi coltelli si possono lavare in lavastoviglie? Il nostro consiglio èquella di non lavare i coltelli in lavastoviglie se hanno il manico di legno o di corno come questi!