Asciugamani, lenzuola e federe: come prendersi cura della biancheria?

COME PRENDERSI CURA DELLA BIANCHERIA

Oggi ci dedichiamo alla cura dell biancheria della casa. Spesso ci limitiamo a mettere un po’ di ammorbidente in lavatrice senza prendercene davvero cura, ma esistono una serie di miscele naturali per igienizzare e profumare la biancheria e anche per rimuovere le macchie più antipatiche. Vediamo insieme come prendersi cura della biancheria…

LEGGI ANCHE: Come piegare asciugamani e accappatoi

COCCOLIAMO GLI ASCIUGAMANI

Nella cura della biancheria partiamo dagli asciugamani e iniziamo con una miscela che serve sia per renderli morbidi ma anche per togliere gli aloni grigiastri che si formano con il tempo! Il nostro consiglio è quello utilizzare l’acido citrico (150 gr) miscelato con l’acqua distillata (1 litro). L’acido citrico è un composto naturale presente negli agrumi che viene venduto sotto forma di polvere o granuli e che può trasformarsi in un valido alleato per la casa. Diluito in acqua consente di realizzare molti prodotti per le pulizie. Funge infatti da anti calcare, ammorbidente, disincrostante, brillantante, anti-infeltrente, ecc. E’ un ingrediente assolutamente green, una confezione da 500 grammi costa circa 4-5 euro. Si trova facilmente in farmacia, in profumeria, in erboristeria e naturalmente on line. Se volete che i vostri asciugamani escano morbidi e profumati versatene mezzo bicchiere, circa 100 ml,nella vaschetta dell’ammorbidente.

LEGGI ANCHE: Come stendere le lenzuola

ODORE DI UMIDO e MACCHIE

Chi non ha un balcone o comunque uno spazio all’aria aperta, quando ritira il bucato avverte un forte odore di umido. Come rimediare? Misceliamo 50 ml di alcol puro a 40°, 400 ml di acqua distillata e 8 gocce di olio essenziale della profumazione preferita. Basta versare la miscela in uno spray, agitare bene prima dell’uso quindi spruzzare il prodotto sulla biancheria bagnata.

Quali sono le macchie più frequenti sugli asciugamani? Le richieste di aiuto più frequenti sono quelle in cui ci vengono richiesti rimedi per rimuovere le macchie di trucco. Una delle macchie più frequenti è quella di fondotinta. Capita infatti che restino degli aloni che molti non sanno come rimuovere: è sufficiente miscelare aceto bianco e bicarbonato in parti uguali. Otteniamo un risultato migliore se l’aceto viene leggermente scaldato prima di essere utilizzato. Applichiamo la miscela sulla macchia e lasciamola agire per 30 minuti. Una volta trascorsa questa mezz’ora, con una vecchia spazzola di plastica rimuoviamo la miscela spazzando via la polvere quindi laviamo l’asciugamano ad alte temperature 60-90°.

LEGGI ANCHE: Come e quando cambiare la biancheria da bagno

ADDIO ALLE MACCHIE DALLE FEDERE

Gli asciugamani non sono gli unici però a macchiarsi con il trucco:

Mascara –  Basta distribuire sulla macchia dell’acqua tiepida nella quale abbiamo precedente sciolto qualche scaglia di sapone di Marsiglia. Strofiniamo con un vecchio spazzolino fino a quando non vediamo che la macchia si attenua. Se è particolarmente ostica possiamo insistere con qualche goccia di detersivo per i piatti oppure con un comune sgrassatore da cucina. Naturalmente la federa andrà poi lavata a 60°

Tinta per capelliNei giorni immediatamente successivi alla tintura, è possibile che con il calore o con il sudore, il colore sporchi la federa. Diciamo subito che quelle delle tinture per capelli sono tra le macchie più ostili da sconfiggere… non per niente i parrucchieri utilizzano asciugamani neri o comunque di colore scuro. Per esempio, nei mesi estivi, quando di notte si suda di più, tutte le tinture corrono il rischio di lasciare piccoli aloni! Noi proponiamo tre soluzioni a seconda del colore della tintura:

LEGGI ANCHE: Come piegare asciugamani e accappatoi

  • Tinta per capelli bionda: E’ la più facile da rimuovere in quanto la più chiara. Diciamo che chi si tinge i capelli di biondo è più fortunato. Basta infatti strofinare una fettina di limone e lasciar agire per qualche minuto. A questo punto laviamo la federa come d’abitudine e la macchia sarà sparita!
  • Tinta per capelli rossa: Se il vostro colore è il rosso, il grado di difficoltà aumenta! Niente paura però: prendete una spugnetta o un dischetto struccante, imbevetelo di aceto di mele quindi appoggiatelo sulla macchia affinché assorba parte del colore. Lasciatelo in posa per circa 2 ore senza strofinare. Laviamo quindi il capo in lavatrice e la macchia sparirà del tutto.
  • Tinta per capelli castani scuri/nera: Senza dubbio è la più ostica ed è per questo che entra in gioco uno dei nostri alleati più fedeli: il bicarbonato di sodio! Versatelo sulla macchia e lasciate agire per almeno 10 minuti. Senza strofinare o rimuovere la polvere, mettete il capo in ammollo in acqua calda in cui avrete precedentemente sciolto un altro misurino di bicarbonato. Lasciate in ammollo per tutta la notte quindi lavate come d’abitudine!

Per rivedere tutti i consigli su come prendersi cura della biancheria della casa andate sul sito di Detto fatto! Alla prossima!!!