COME CUCINARE SENZA SPORCARE LA CUCINA

Vi piace cucinare ma non riordinare la cucina sporca? Il segreto è prevenire! Sembra impossibile, ma non lo è: scoprite come! Cucinare è bello e divertente, se poi avete la passione per i fornelli potete esibirvi in manicaretti da gourmet che delizieranno i palati di parenti e amici. E pulire la cucina dopo aver cucinato? Diciamoci la verità, questa è la parte più noiosa della vita di uno chef, ma mentre in un buon ristorante si può contare sul personale addetto, a casa la situazione purtroppo è diversa. La soluzione, però, è più a portata di mano di quanto si pensi. 

Titty & Flavia, le vostre Domestic Planner di fiducia hanno preparato per voi una guida no-stress per cancellare l’ombra scura della fatica dalla vostra luminosa passione per la cucina. Il segreto è cucinare senza sporcare, così non sarà necessario stressarsi per pulire. 

Facile in teoria penserete, ma come si fa in pratica? I trucchi ci sono, basta conoscerli e adottarli ogni volta che cucinate, non importa che si tratti di un uovo fritto o di una cena da sette portate. Eccoli: 

  • Usate pentole grandi. Se mettete i cibi che cucinate in una pentola sufficientemente capiente per farli stare «comodi» sarà più facile girarli senza fare schizzi sul piano cottura e si eviteranno fuoriuscite di liquidi e condimenti. 
  • Via libera ai poggiamestoli. Se siete abituati a mettere sul fuoco più pentole per volta vi servirà diversi poggiamestoli. Allineatene tre o quattro ai lati del piano cottura e usatene uno per ogni mestolo che adoperate in quel momento. Scegliete dei materiali lavabili in lavastoviglie, e pulirli sarà uno scherzo. 
  • Coperchi e para schizzi. Per proteggere il piano di cottura è importante usare i coperchi, ma vanno bene solo per alcuni tipi di cottura. Metteteli sempre, in questi casi, e quando li sollevate per mescolare girateli velocemente e appoggiateli sul banco rovesciati, in modo che il liquido di condensa non coli sul piano di cottura o sul piano di lavoro circostante. E se state friggendo? Il coperchio naturalmente non va bene, ma potete usare il paraschizzi. Si tratta di una retina metallica, che proteggerà da schizzi d’olio e fuoriuscite di cibo ma lascerà passare il vapore e i fumi della pentola. 
  • Preferite il forno. Quando la ricetta lo consente, preferite il forno ai fornelli. È vero che dovrete comunque pulirlo, ma vi eviterà sporco e confusione visibile in cucina, soprattutto se si tratta di un open space e avete ospiti a cena. Anche il forno a microonde è l’ideale, perché si sporca poco e si pulisce facilmente. 

  • Mestoli, cucchiai e arnesi subito in lavastoviglie. Quando avete finito di adoperare un arnese da cucina o una stoviglia non abbandonateli nel lavello, perché in breve tempo rischiate di accumulare nel lavello un incredibile numero di oggetti. Sciacquate e mettete subito in lavastoviglie: avvierete il programma di lavaggio solo quando sarà piena.
  • Un trucco per infarinare o impanare. Infarinare o impanare i cibi da cuocere è probabilmente l’operazione che in una cucina crea più sporco, ma c’è un trucco formidabile per ridurre praticamente a zero il problema: il sacchetto. Riempite di farina o di pangrattato un sacchetto di carta o di plastica per alimenti, poi mettete dentro il cibo da infarinare o impanare, chiudete, scuotete bene, et voilà risultato perfetto senza danni. 
  • Buttate l’umido solo alla fine. Invece di correre a gettare nel secchio dell’umido gli scarti di frutta e verdura man mano che li producete, rischiando di sgocciolare ogni volta sul pavimento della cucina, raccoglieteli in una ciotola. Tenetela a portata di mano sul piano di lavoro e quando avrete finito buttate tutto in una sola volta. 
  • Carta da forno e carta stagnola sono due grandi alleate. Con la prima foderate teglie e pirofile: i cibi non si attaccheranno e pulirle sarà facilissimo. Con la carta stagnola potete foderare il piano di cottura prima di iniziare a cucinare, al termine vi basterà rimuoverla per averlo perfetto senza dover pulire. Attenzione, però! Usate questo metodo solo in occasione di grandi cene, quando usate molte pentole e avete parecchie ricette da fare, perché altrimenti sarebbe un inutile spreco. Se nella cucina di tutti i giorni vi capita di fare qualche macchiolina sul piano cottura non fatene un dramma, ma agite in fretta e con cautela: se rimosse subito, le macchie vanno via facilmente e senza dover strofinare. 

Pulite man mano che cucinate. Se vi abituate a pulire mentre preparate le vostre pietanze, la cucina non piomberà nel caos, tutto procederà in modo più ordinato, vi porterete avanti con il lavoro senza nemmeno accorgervene e alla fine della cena non vi resterà che un compito: sparecchiare! Ottimo per una cucina senza stress, non vi pare? Per pulire man mano usate lo Sgrassatore Universale e il Detergente Multiuso della Linea T&F Cleaning.