Come conservare l’insalata

COME CONSERVARE L’INSALATA – L’insalata è un alimento sicuramente sano e adatto a qualsiasi stagione. Accompagna secondi piatti di pesce e carne ma può essere anche consumata in freschi mix con altre verdure. Vediamo come conservare l’insalata al meglio:

LEGGI ANCHE: Come coltivare le diverse tipologie di insalata 

  • L’insalata andrebbe scelta di coltura biologica, in quanto non contiene pesticidi ed è più digeribile.
  • In Italia se ne trovano di tantissime qualità, dall’indivia, alla riccia, alla lattuga, alla romana fino alla rucola. Generalmente si conserva in frigo per due o tre giorni, ma con i giusti accorgimenti può durare anche più tempo, mantenendo inalterata la sua caratteristica croccantezza.
  • Procuratevi per prima cosa il materiale necessario. Vi basterà un foglio di carta casa , una ciotola in vetro abbastanza capiente e un rotolo di pellicola trasparente.
  • Iniziate a lavare bene l’insalata. Noi vi consigliamo di sciacquare le foglie sotto il getto dell’acqua corrente per almeno due o tre minuti. Assicuratevi che non vi siano tracce di terra o foglie marce.
  • A questo punto, prendete la vostra ciotola  in vetro, sistemate al suo interno l’insalata (sarebbe meglio asciugarla prima con la centrifuga apposita)  e adagiatevi sopra il foglio di carta.Questi impediranno all’umidità di bagnare il contenitore e di far marcire la verdura.

Avete visto come è semplice? Ora non vi resta che avvolgere la ciotola in vetro con la pellicola trasparente, sistemarla in frigo e gustarla quando volete!