Come coltivare le rose in appartamento

COME COLTIVARE LE ROSE IN APPARTAMENTO – Regina dei fiori e conosciuta in tutto il mondo, la rosa ha un fascino che colpisce. Ma dobbiamo rinunciare a coltivarla se non abbiamo un terrazzo o un giardino? Certamente no. Ecco come coltivare le rose anche in appartamento.

SCEGLIETE UNA PIANTA GIOVANE E UNA POSIZIONE LUMINOSA – Vorreste avere una pianta di rose che faccia bella mostra di sé in casa e non sapete quale varietà scegliere? Il vostro dubbio è legittimo, poiché esistono infinite specie di questo splendido fiore.  Vi consigliamo, per iniziare, di scegliere una pianta giovane o anche solo la radice nuda. E una volta selezionata la vostra rosa preferita, viene il momento più impegnativo: quale? Quello di scegliere una posizione luminosa, senza correnti d’aria e con una temperatura abbastanza stabile e non troppo calda. Da questo dipenderà il vostro successo come coltivatori di rose.

LEGGI ANCHE: Come sconfiggere gli afidi delle rose con prodotti naturali

QUANDO PIANTARLA E COME CONCIMARLA – La radice nuda va messa in vaso all’inizio della primavera, in modo che possa attecchire bene prima del periodo della fioritura. Preparate il vaso con del terreno che abbia un pH intorno a 6,5; se avete scelto una radice, tenetela in acqua un paio d’ore prima di piantarla. Pressate bene il terreno e mettete della pacciamatura che manterrà temperatura e umidità costanti. Potete usare torba, trucioli di legno, aghi di pino o quello che normalmente viene usato nella vostra zona. Concimate con un fertilizzante liquido quando vedete spuntare le prime foglioline e ancora dopo la fioritura. Non eccedete nelle concimazioni. Osservate con cura la vostra pianta, pronti ad individuare eventuali problemi e sarete fieri della vostra splendida rosa in appartamento.