Tintoria: consigli pratici per il giusto lavaggio

 

 

La tintoria è un servizio utile, dove potete portare i vostri capi più delicati e ingombranti, quelli che in lavatrice proprio ‘non ci vanno’. Vediamo assieme quali sono i lavaggi giusti e come usufruire di servizi più economici:

LAVAGGIO A SECCO –  Potete portare in tintoria tutti quei capi che richiedono di essere lavati a secco, cioé senza acqua ma con l’impiego di particolari attrezzature che li disinfettano e li rinnovano. E’ questo il caso degli abiti da uomo, dei cappotti, delle giacche e di tutti quegli abiti che non possono essere lavati in lavatrice. Se avete dubbi controllate sempre l’etichetta, essa riporta quando il capo ha bisogno del lavaggio a secco.

 

L’OBLO DELLA LAVATRICE E LA GUARNIZIONE: COME MANTENERLI? 


PELLICCE – In tintoria potete ravvivare e togliere eventuali macchie da pellicce e capi in pelle. Il servizio di questo tipo è piuttosto costoso, ma il capo risulta rinnovato e potrà essere indossato per molto tempo ancora

COPERTE E PIUMONI –  Le coperte, i piumini e la biancheria da letto hanno un volume molto importante, per cui a fatica possono entrare in lavatrice. Per lavarli al cambio di stagione potete portarli in tintoria oppure, se desiderate risparmiare, recarvi in una lavanderia a gettone e servirvi delle lavatrici che lì incontrate.

 

10 COSA DA SAPERE PER UN BUCATO DOC

LAVANDERIE A GETTONI: IL RISPARMIO – Il costo dei servizi a gettone è molto minore di un lavaggio ad acqua effettuato in tintoria, perché vi arrangiate a fare tutto! Nelle lavanderie a gettone si possono anche acquistare i saponi da bucato e gli ammorbidenti. Il servizio è facile e uscirete dalla lavanderia con i capi perfettamente asciutti, puliti e profumati.