Primo soccorso: cosa fare quando ci si scotta?

L’incidente più ricorrente che avviene entro le quattro pareti domestiche è costituito dalle bruciature. Basta una disattenzione minima per scottarsi le dita con il ferro da stiro o l’acqua bollente della pasta. Noi vi consigliamo di leggere la guida a seguire nella quale vi forniamo semplici nozioni di pronto soccorso.

RAFFREDDARE LA PARTE SCOTTATA –  Mettete immediatamente la parte del corpo che vi siete scottati sotto il getto dell’acqua fredda per una ventina di minuti e poi proseguite il trattamento con impacchi di ghiaccio. In questo modo non solo placherete il dolore ma riuscirete a non far proseguire l’ustione verso gli strati più profondi dell’epidermide.

DISINFETTARE –  Le bruciature si infettano molto facilmente quindi è meglio disinfettare bene la parte lesa adoperando un prodotto privo di alcool. Se la lesione è seria adoperate creme a base di cortisone ma solo dopo aver chiesto il parere del vostro medico.

PICCOLI INCIDENTI IN CASA: COSA TENERE NELLA CASSETTA DEL PRONTO SOCCORSO? 

COPRIRE LA ZONA BRUCIATA –  Con una garza sterile ricoprite la bruciatura per evitare che venga a contatto con sporcizia di vario genere.

LA GIUSTA POSIZIONE –  Se è possibile, vi consigliamo di tenere in alto la bruciatura per evitare un eccessivo afflusso di sangue e quindi un dolore via via crescente.

PRONTO SOCCORSO. Se la scottatura è piuttosto seria non esitate e recatevi immediatamente presso il centro di primo soccorso più vicino al vostro domicilio.