Piccoli particolari nel bagno

Piccoli particolari nel bagno

I piccoli particolari nel bagno possono fare la differenza fra una pulizia ben curata e approfondita e una sciatta passata di spugna! Ci avevate mai pensato? Ecco perché è importante curare proprio questi dettagli

Piccoli particolari nel bagno che si fanno subito notare, e anche parecchio! Già, perché a dire il vero tanto piccoli non sono, soprattutto se parliamo di piastrelle e pavimenti, ma anche quando pensiamo a superfici medie come gli specchi, o piccole come i rubinetti, il discorso non cambia: la loro finitura brillante e luminosa li mette comunque al centro della scena.

E noi esperte della casa e della cura del bagno volevamo farci prendere in castagna proprio li? Certo che no, perché Titty & Flavia, le vostre Domestic Planner, hanno i rimedi e le miscele naturali per far risplendere anche i piccoli, e grandi, particolari nel bagno.

Miscela base per piastrelle

Prima di iniziare a pulire le piastrelle vi consigliamo un semplice trucco: fate scorrere dell’acqua molto calda dai rubinetti in modo da creare del vapore. Questo vi aiuterà ad eliminare ogni traccia di sporco.

Poi lavate le piastrelle con una spugna bagnata in questa miscela:

  • 2 litri di acqua
  • 4 cucchiai di ammoniaca
  • 4 cucchiai di aceto bianco
  • 2 cucchiai di sapone di Marsiglia

Pulire le fughe

Le fughe bianche tra le piastrelle diventano nere in un attimo, non è vero? Ciò accade perché essendo leggermente porose trattengono polvere, residui di sapone e schiuma. Farle tornare pulite non è però un’impresa impossibile.

Tutto quello che vi serve è un po’ di bicarbonato, dell’acqua ossigenata al 3% e uno spazzolino da denti per strofinare questi due ingredienti direttamente sulle fughe.

Antimuffa per piastrelle e fughe

Quando però tra le fughe e sulle piastrelle il problema è la muffa occorre un rimedio specifico, ma attenzione! Per questa miscela non useremo la classica candeggina.

  • 1 cucchiaino da tè di borace
  • 2 cucchiai di aceto bianco
  • 500 ml di acqua calda
  • 1 cucchiaino di detersivo liquido per piatti
  • 3 gocce di olio essenziale di tea tree

Mescolate tutti gli ingredienti all’interno di un contenitore spray, agitate bene e spruzzate dove vedete la muffa. Strofinate vigorosamente con una spugna abrasiva e con uno spazzolino da denti appositamente dedicato. Sciacquate infine con una spugna intrisa d’acqua.

Rubinetti sempre brillanti

Per eliminare le odiose tracce d’acqua dai rubinetti cromati, e farli brillare come non mai un ingrediente davvero formidabile è l’aceto bianco. Imbevete abbondantemente un panno carta con aceto bianco e appoggiatelo sui rubinetti in modo che aderisca bene. Lasciate agire tutta la notte e al mattino asciugate con un panno in microfibra.

Specchio delle mie brame

  • 250 ml di acqua
  • ½ tazza di aceto bianco
  • ½ tazza di acqua
  • 3 gocce di detersivo liquido per piatti

Versate tutti gli ingredienti nell’ordine dato all’interno di una brocca graduata. Trasferite la miscela in un contenitore spray e spruzzatela sulla superficie dello specchio. Pulite quindi utilizzando un foglio di giornale appallottolato, compiendo ampi movimenti circolari. Ripassate infine con un altro foglio di giornale sempre appallottolato, ma questa volta asciutto.