Il cappello al mare

La valigia del weekend

Non solo moda: indossare il capello al mare previene possibili malori dovuti alle alte temperature e consente a tutti, anche ai più piccoli, di godersi l’estate senza pensieri. Nei negozi ci sono cappelli di ogni foggia, colore e materiale, adatti per essere alla moda sempre, anche in spiaggia! Dopo la grigia e fredda stagione invernale, il sole appare ai più come una manna dal cielo: anche a mezzogiorno, quando picchia forte, si è tentati di prolungare il più possibile l’esposizione per ottenere una tintarella veloce e uniforme.

Anche d’estate, la frenesia della spiaggia può far dimenticare che il sole non è solo un alleato della pelle e del nostro organismo, ma, se preso in maniera incauta, nelle ore sbagliate e senza le dovute precauzioni, può anche diventare un vero e proprio nemico. Non solo della pelle, che può sviluppare tumori più o meno gravi e invecchiare precocemente, magari coprendosi di antiestetiche macchie difficilissime da eliminare, ma anche l’interno organismo, che potrebbe risentire di un colpo di sole, dettBevande dissetanti per l'estateo anche insolazione. Il capo è la parte più delicata del nostro corpo, e come tale va protetta anche e soprattutto al mare, quando il sole estivo picchia direttamente in testa e può provocare danni anche molto gravi, come febbre alta, svenimenti e disidratazione.

Per questo motivo è necessario proteggere la testa con un cappello, soprattutto durante le ore più calde. A tal proposito, la moda offre l’imbarazzo della scelta, e trovare il copricapo ideale può essere motivo di uno shopping molto divertente: esistono cappelli di tutti i tipi – in paglia, in cotone o in pura seta – e di ogni colore e fantasia, adattabili a tutti i costumi. I patiti della moda non hanno scuse: un cappello da indossare e abbinare a costume e copricostume è un oggetto fashion in grado di rendere un outfit da spiaggia insospettabilmente elegante.

Se per gli adulti indossare un cappello al mare è importante, per i bambini è addirittura fondamentale: essi infatti sono molto più delicati degli adulti, e vanno protetti dal sole; se possibile, occorre evitar loro l’esposizione durante le ore più calde, ma anche nel resto della giornata e bene coprire il capo con un cappellino. Chi ha pochi capelli o chi non ne ha per niente, inoltre, ha doppiamente bisogno del cappello; ciò vale per i bambini più piccoli e per gli anziani. Oltre ai modelli più alla moda, sempre molto in voga sono i classici cappelli a tesa larga, in paglia, che offrono un’ottima protezione anche al viso, preservandole la giovinezza e lo splendore della pelle.