I trucchi per ridare vita ai capi in lana

I TRUCCHI PER RIDARE VITA AI CAPI IN LANA

Nel tutorial precedente vi abbiamo spiegato come prendervi cura dei capi in lana, ma…. non vi abbiamo detto tutto. E oggi, vi sveleremo i trucchi per ridare vita ai capi in lana. Pronti?

LANA INGIALLITA

Cosa fare se la lana è ingiallita? Capita spesso che maglie chiare, con l’andare del tempo, perdano la lucentezza del colore.  Il nostro consiglio è quello di prendere due limoni, tagliarli a metà e spremerli accuratamente.  Versate il succo in una bacinella piena di acqua, immergete il capo che desiderate sbiancare e lasciate agire per almeno 30 minuti. L’acidità del limone agisce sulle parti ingiallite eliminandole gradualmente e senza rovinare il vostro capo.

LEGGI ANCHE: Come prendersi cura dei capi in lana

ADDIO CAPI INFELTRITI

 Purtroppo la lana infeltrita è davvero ostica da combattere perché le fibre del tessuto si irrigidiscono quindi abbiamo bisogno di qualcosa che le nutra e le faccia distendere. Un rimedio naturale che dà risultati certi è quello di immergere il capo in una soluzione di acqua e latte, prendete:

  • 1 litro di acqua
  • 33 cl di latte

Lasciate il capo a bagno per almeno due ore quindi risciacquate.E’ molto importante la temperatura durante il lavaggio: i capi devono essere lavati e risciacquati mantenendo la temperatura costante.

LEGGI ANCHE: Come piegare i maglioni

MACCHIE  E ASCIUGATURA LANA

La lana è un tessuto molto delicato e in caso di macchie non possiamo trattarlo con agenti aggressivi. Un ottimo alleato è proprio l’alcool che può essere utilizzato in due varianti:

  • DENATURATO per macchie di frutta e di vino
  • ETILICO per macchie a base grassa come la crema, il latte o le uova.

Naturalmente l’alcol non va mai utilizzato in purezza ma va diluito in acqua, e dopo aver tamponato dobbiamo procedere al normale lavaggio

LEGGI ANCHE: Come lavare la lana a mano

ASCIUGATURA E CENTRIFUGA

 La centrifuga non è l’ideale per le maglie, le gonne e i pantaloni in lana perché rischia di sformarli. Noi oggi ti proponiamo una soluzione alternativa… e moderna! Se di centrifuga parliamo, tanto vale farne una manuale con la centrifuga per l’insalata . Una volta tolto il grosso dell’acqua, come stendiamo le maglie in lana per non far perdere la forma?  C’è una tecnica infallibile: pieghiamo la maglia a metà, appoggiamo la gruccia a testa in giù, pieghiamo sull’asta sia la manica che la parte inferiore e voilà, la nostra maglia si asciugherà senza perdere la forma.

LEGGI ANCHE: Come lavare i capi di cashmere

REGOLE PER MANTENERE I CAPI MORBIDI E IN FORMA  

Ecco poche e semplici regole per mantenere morbidi e in forma i nostri capi in lana:

  • Una volta indossato, ricordiamoci di svuotare le tasche e di appendere il capo alla gruccia dedicata: da giacca, da pantaloni, da gonna.
  • La fibre in lana hanno bisogno di recuperare la naturale elasticità, consigliamo di non indossare mai il pantalone, la maglia o la giacca due giorni di fila
  • Mai asciugare la lana vicino alle fonti di calore: non appoggiatela sul calorifero, né davanti al caminetto tanto meno va esposta ai raggi del sole

COME SBIANCARE LA LANA

Deriva dagli ovini, è solitamente bianca e molto molto soffice, di cosa stiamo parlando? Della lana ovviamente, l’alleata invernale per eccellenza. Durante la stagione fredda il suo uso è altissimo e, proprio per questo motivo, dopo tanti lavaggi può apparire consumata e ingiallita. In commercio esistono tantissimi prodotti che potrebbero ovviare questo problema, ma se volessimo usare dei rimedi naturali, quali sono i metodi più efficaci per far tornare la lana candida? Ne abbiamo parlato spesso su www.soluzionidicasa.com, ma oggi vogliamo darvi due piccoli consigli in più:

  • Un primo trattamento, che vogliamo consigliarvi, prevede l’uso del limone. Spremete il succo di due limoni in una bacinella di acqua tiepida, immergete il vostro maglione di lana e lasciate a mollo per più di 30 minuti.  L’ acidità del limone dovrebbe gradualmente eliminare gli aloni gialli dai vostri capi di lana, vedrete che il capo tornerà pian piano bianco e candido come un tempo.
  • Un altro trucco prevede l’utilizzo dell’acqua di cottura della pasta. L’amido, rilasciato durante la cottura, unito a qualche goccia di acqua ossigenata, favorirà lo sbiancamento del vostro capo.

Ovviamente dopo questi metodi potete lavare normalmente il vostro maglione, la vostra sciarpa o il vostro cappello con dei detergenti delicati che doneranno una piacevole profumazione.

LEGGI LO SPECIALE: Come lavare la lana

Se i trucchi per ridare vita ai capi in lana vi sono piaciuti continuate a seguirci sul nostro sito www.soluzionidicasa.com e sulla nostra pagina Facebook.