Come usare il cloud nel modo giusto

COME USARE IL CLOUD NEL MODO GIUSTO  –  “Cloudè diventata una parola consueta anche per chi non parla inglese. Il significato letterale di “nuvola” viene inteso come posto lontano in cui archiviare i propri files in modo sicuro. Usando il computer accumuliamo, nel tempo, una gran quantità di foto, documenti e dati che occupano spazio nel nostro PC, ma che spesso sono importanti e non vogliamo rischiare di perdere. Potremmo trasferirli su dischi esterni e pen drive, ma la tecnologia ci viene in aiuto facilitandoci il compito.

CLOUD COMPUTING – Vediamo come funziona il servizio di cloud computing. Il Cloud Provider è il fornitore di servizi, cioè colui che mette a disposizione i server virtuali, lo storage (lo spazio) e i servizi che possono servire all’utente, come le applicazioni. Segue il Cliente Amministratore, cioè colui che configura i servizi dati dal Provider ed infine il Cliente finale, che usa i servizi. Le ultime due figure possono essere la stessa persona.

LEGGI ANCHE: Come comprare online 

SICUREZZA – Tralasciamo ulteriori spiegazioni che sarebbero troppo lunghe e vediamo di capire se questo sistema è affidabile.
Con l’evoluzione del Cloud, destinato non solo alle aziende, si potenziano i servizi di protezione dei dati, ad esempio con server posizionati sul territorio nazionale. Vengono usati algoritmi avanzati di cifratura dei dati, proprio per garantirà la sicurezza e la privacy.

Il futuro avanza e vi consigliamo di valutare questa innovazione che, con le dovute accortezze, vi consente di avere uno spazio pressoché infinito per custodire i vostri dati.