Come togliere le macchie di nicotina dalle mani e dalle unghie

Lavarsi le mani è un gesto quotidiano che, per buona norma, ripetiamo più volte nell’arco della giornata. Questa semplice operazione diventa per un fumatore ancora più importante, perché aiuta a prevenire, e in parte ad eliminare, quelle antiestetiche macchie di nicotina. Lavarsi le mani è un buon punto di partenza, ma quali altri metodi esistono per eliminare questi segni?

LIMONE – E’ lo sgrassante naturale più potente che ci sia. Prendete un limone, tagliatelo a metà e strofinatelo ripetutamente sui punti ingialliti. A parte, prendete una piccola ciotola e fate una miscela con:

Miscelate il tutto e spalmatelo sulla dita, lasciandolo agire per almeno 5 minuti. Terminata questa operazione massaggiate il composto sulle mani, come se fosse una crema e poi risciacquate con acqua calda e sapone di Marsiglia.

COME COMBATTERE LA CISTITE CON RIMEDI NATURALI

UNGHIE – Non solo le mani e le dita, ma spessissimo anche le unghie si ingialliscono a causa della nicotina. Per evitare, o risolvere, questo inghippo create una miscela velocissima mescolando, in parti uguali, olio di oliva e  limone. Applicatela con un cottonfioc sulle unghie che torneranno pulite, nutrite e rinforzate. Anche il dentifricio è particolarmente adatto per la pulizia delle unghie ingiallite: strofinate delicatamente il prodotto sulle unghie con l’aiuto di uno spazzolino e sciacquate con abbondante acqua.

FARINA DI CECI –  Nel caso in cui ci si debba lavare spesso le mani un’alternativa al sapone, naturale ed economica, è la farina di ceci, delicata sulla pelle e aggressiva sulle macchie. Tenetela, vicino al sapone, in un contenitore accanto al lavello, insieme ad un cucchiaino, con cui prelevarne una piccola quantità da versare sulle mani umide, per poi strofinarle e risciacquarle per ottenere il risultato desiderato.