Come pulire la cucina: la pattumiera

Il vecchio secchio dell’immondizia ha subìto, nel tempo, una vera e propria evoluzione. Da uno a quattro sono ormai i contenitori per la raccolta differenziata e lo smaltimento dei rifiuti, a seconda di come viene indicato dalle aziende municipalizzate di riferimento. vediamo come fare per mantenere sempre la vostra pattumiera libera da germi, batteri e odori sgradevoli. 

Antiodore 

Quando cambiate il sacco della spazzatura, spolverate il fondo della pattumiera con del bicarbonato, e versatene 1 cucchiaino anche nella busta nuova. Se avete in casa delle buste del supermercato, usatele per la spazzatura. Essendo biodegradabili, sono adatte anche alla raccolta dell’umido. 

Pulizia del secchio 

Una volta svuotato il secchio, lavatelo con acqua tiepida, meglio se con una spugna per rimuovere eventuali residui. Preparate una soluzione con questi ingredienti: 

  • 500 ml di acqua 
  • 1 bicchiere di aceto bianco 
  • 3 gocce di olio essenziale di tea tree 

Bagnandovi la spugna, procedete al lavaggio della pattumiera. Versate la miscela rimanente nel secchio, lasciate agire per qualche minuto in modo che l’olio di tea tree, che è un antisettico e un anti- batterico, disinfetti tutto. Risciacquate con acqua e fate asciugare all’aria. Un consiglio che vi diamo è quello di riporre sempre un foglio di giornale sul fondo del secchio della spazzatura, in modo che protegga da eventuali fuoriuscite di sostanze.