Come coltivare i funghi

i funghi secchi

La coltivazione fai da te dei funghi è molto più facile di quanto si possa credere. Basta solo un po’ di pazienza e qualche accorgimento e potremo aggiungere al nostro piatto dei funghi cresciuti in casa in modo del tutto organico e sicuro. È possibile procurarsi dei kit già pronti, facilissimi da utilizzare. Necessitano solo di due annaffiature al giorno e una collocazione umida e fresca. Ma nel caso che questi kit già pronti non fossero reperibili, non temete. È possibile fare tutto da soli a casa propria con del materiale facile da procurarsi. I funghi vengono solitamente coltivati all’interno di cassette da collocare sul balcone o in giardino.

atrezzi per la cura del giardino

Come cassette vanno benissimo quelle di legno usate dal fruttivendolo per la frutta e la verdura. Svuotiamole e puliamole per bene bagnandole con un forte getto d’acqua. Evitare di usare prodotti chimici per la pulizia. A questo punto la cassetta va rivestita internamente con un foglio di plastica, facendo attenzione a creare un lembo che possa essere usato per ricoprirla.

Va ora aggiunto il substrato, contenente del letame, in quantità sufficiente per riempire la cassetta. Si dovranno aggiungere poi circa due chili di terra calcarea. Può andare bene anche il terriccio da vasi. Si consiglia in ogni modo di sterilizzarlo sottoponendolo ad alte temperature in forno e tenendolo poi riparato dagli elementi fino al momento dell’utilizzo.

Adesso che la cassetta è pronta per accogliere i nostri funghi, bisognerà spargere circa 30 grammi di micelio, reperibile da qualsiasi negozio di prodotti d’agricoltura oppure nei comuni negozi di giardinaggio, che solitamente viene venduto all’interno di barattoli appositi. Toccherà a noi decidere quale specie di fungo vogliamo coltivare. Sul mercato per fortuna ne esistono diverse varietà. Il tutto andrà infine collocato in un luogo con una temperatura di circa 25 gradi, mantenendo il substrato sempre umido. Una volta spuntati i primi funghi, la cassetta andrà posizionata in un posto ombreggiato e fresco. Evitare il sole diretto. Avremo così in poche settimane i nostri funghi pronti per essere aggiunti alla nostra pietanza preferita.