Un perfetto collo della camicia

PIEGARE UNA CAMICIA (2)

Un uomo non può ritenersi davvero elegante se non mette in mostra un collo della camicia perfetto: e un collo della camicia può dirsi perfetto solo nel momento in cui è dotato di un sostegno, che impedisca alle sue punte di incurvarsi oppure di arricciarsi attorno alla cravatta. Vediamo, dunque, come ottenere questo risultato.

 


Grazie alle bacchette per colletti, talvolta chiamate stecchette, ossicini e balenette, è possibile sostenere i colletti delle camicie in maniera semplice e pratica, evitando anti-estetiche pieghe o curve: si tratta, in pratica, di linguette rigide che devono essere posizionate in apposite tasche sotto il colletto (alcune camicie, per altro, hanno già balenette cucite all’interno), che possono esserePIEGARE UNA CAMICIA 7 estratte nel momento in cui bisogna lavare e stirare la camicia. 

Chiaramente, per poter contare su un collo perfetto è necessario che tali bacchette siano realizzate in maniera degna dal punto di vista qualitativo: non con plastica di ultima classe, ma con metallo. I rinforzi in metallo, infatti, si consumano molto difficilmente, e quindi durano a lungo nel tempo: in genere sono costituiti da ottone e acciaio inossidabile, il che permette loro anche di avere un aspetto lucido, brillante e piacevole. 

Le bacchette, in sostanza, permettono al collo de

 

ll’uomo di non soffrire e di stare comodo, e al collo della camicia di apparire ordinato, pulite e preciso: insomma, in grado di donare stile a chi lo indossa e di attirare l’attenzione di chi lo osserva.



Nel caso in cui si preferiscano le bacchette di plastica, comunque, si può decidere di giocare sui colori e su differenti tonalità cromatiche: un collo della camicia perfetta, infatti, è quello che rende il capo di abbigliamento unico e personale. Le bacchette, quindi, potranno essere della stessa tinta della giacca che si indossa, oppure del fazzoletto all’occhiello.

In conclusione, è bene ricordare che il collo della camicia, per risultare perfetto, deve essere stirato con la massima delicatezza e attenzione, utilizzando il ferro da stiro caldo ma non esponendolo a contatto diretto con il vapore: per questo motivo può tornare utile posizionare tra il ferro e il tessuto del colletto un foglio di giornale o un panno non troppo spesso.