Le vaccinazioni per il gatto

Le medicine

Le vaccinazioni da effettuare per mantenere il nostro gatto in perfetta salute.

Nel primo mese di vita, così come avviene per i neonati, il nostro gattino riceve mediante il latte materno tutte quelle difese immunitarie che lo aiutano a proteggersi dai fattori esterni che potrebbero minare la sua salute . 

Dopo tale periodo il gattino inizia a perdere tutti gli anticorpi che gli sono stati trasmessi dalla madre, ed è questo il momento giusto per iniziare e pianificare i vari vaccini da somministrargli.
Bisogna tenere presente che la terapia vaccinale a cui sottoporremo il nostro micino, è indispensabile per una sua vita felice e in ottima salute.



Lo scopo della vaccinazione è di stimolare il suo sistema immunitario al fine di elaborare tutti quegli anticorpi necessari affinché lo difendano da contagio soprattutto se il suo habitat non è solo in casa ma anche all’esterno, esponendolo quindi maggiormente a possibili infezioni causate da gatti malati.

Il primo vaccino da somministrare al nostro gattino se trascorre la maggior parte della sua giornata all’aperto, è quello pentavalente che lo protegge appunto da cinque patologie a cui spesso vanno soggetti.


Le patologie sono; la gastroenterite e leucemia felina, Rino tracheite, clamidiosi e calcivirosi, quest’ultima particolarmente grave che attacca le vie respiratorie.

Anche se il nostro micino vive in casa, è necessario sempre sottoporlo a vaccinazione, infatti, il suo sistema immunitario proprio perché vive in casa non è stimolato a sufficienza, quindi aumenta il rischio di essere contagiato da batteri o virus presenti nell’aria stessa. 

In questo caso si consiglia il vaccino trivalente, reso obbligatorio dalle norme sanitarie vigenti. 


il giardinoSe decidiamo di portare il nostro fedele gattino anche in viaggio all’estero, dovremo sottoporlo alla vaccinazione antirabbica obbligatoria per il suo espatrio, cosa importantissima da rispettare sono i cosiddetti richiami, infatti, ogni vaccino deve essere somministrato più di una volta come consigliato dal veterinario, altrimenti si corre il rischio che il vaccino perda la sua efficacia.

Questo ciclo di vaccinazioni, come accennato in precedenza deve essere iniziato intorno al quarantesimo giorno di vita, e dovranno essere effettuati dei richiami dopo circa due o tre settimane, in ogni caso prima di sottoporre il gattino a ogni trattamento è opportuno valutarne il suo stato fisico, infatti, se al momento della vaccinazione stessa il nostro amico non è in perfetta forma rischieremmo di annullare l’effetto del vaccino stesso.

Ultimato il ciclo di vaccinazioni, sarà il veterinario stesso a consigliarci il periodo giusto quando compiere il richiamo per far sì che il sistema immunitario sia sempre attivo, di solito si deve ripetere il vaccino ogni anno, ma questo dipende da caso a caso.